Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio a 85 dollari. Da russi e sauditi produzione record
04/10/2018 - Pubblicato in news internazionali

Attraverso un complesso intrecci di relazioni i tre colossi mondiali dell’energia – Stati Uniti, Russia e Arabia Saudita – stanno cercando di manovrare il mercato del petrolio, mentre le quotazioni del barile viaggiano al record da 4 anni, sopra 85 dollari per Brent. La produzione di greggio della Russia è salita a 11,70 milioni di barili al giorno a settembre, un nuovo record post-sovietico. Da giugno, quando con l’Opec ha deciso di fare marcia indietro sui tagli produttivi, Mosca ha messo sul mercato altri 400mila bg e ora che le forniture dell’Iran stanno crollando è pronta ad offrire altri 200-300mila. L’Arabia Saudita è arrivata a pompare 10,7 mbg, il massimo da novembre 2016. I ministri dell’Energia dei tre Paesi si sono incontrati più volte nella prima metà di settembre e secondo le fonti dell’agenzia il saudita AL Falih e il russo Alexander Novak avrebbero garantito a Washington un ulteriore aumento della produzione Opec-non Opec da 500mila bg. Il piano è pero riuscito solo a metà: alla riunione di Algeri del 23 settembre Mosca e Riad non sono riuscite a far convergere gli altri Paesi della coalizione e l’annuncio – che forse avrebbe potuto frenare il rally del petrolio – è saltato. Il prezzo ha continuato a correre e anche ieri Bret e Wti hanno aggiornato i r record, rispettivamente a 85,90 e 76,13$/barile.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Sissi Bellomo (pag. 16)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Regno Unito, il breve addio al carbone. Entro il 2025 chiuse tutte le centrali

Il Governo inglese ha stabilito la data del 2025 per la scadenza ufficiale dell’era del carbone, ma la fine potrebbe arrivare in anticipo
[leggi tutto…]

Pec, parte la consultazione Vas

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 181 del 3 agosto l'avviso con cui la Presidenza del Consiglio dei ministri comunica l'avvio della consultazione per la procedura di Valutazione ambientale strategica
[leggi tutto…]

Energia, rallentano gli utili dei big. Pesa il crollo del prezzo del gas

Non è il tracollo di tre anni fa, quando le società petrolifere toccarono in Borsa i minimi storici da inizio secolo.
[leggi tutto…]