Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Le perdite di Eni a 1,2 miliardi Su la produzione
30/07/2016 - Pubblicato in news nazionali

Debolezza del prezzo di petrolio e gas e fermo dell’impianto lucano in Val d’Agri: i conti di Eni chiudono in rosso per il secondo trimestre del 2016 e con una perdita netta di 446 milioni di euro che, sommata a quella di gennaio-marzo, arriva a quota 1.242 miliardi il passivo della società. Ma l’ad del gruppo Descalzi conferma comunque i target e i progetti di sviluppo perché guarda alla produzione e perché può contare su una struttura patrimoniale solida. Nel caso della produzione, nonostante la Basilicata e le interruzioni in Nigeria, l’incremento produttivo compensa quei cali e supera le attese. Nel caso della struttura patrimoniale invece, la solidità, che è fondata sull’auto-finanziamento degli investimenti a un prezzo del brent di 50 dollari al barile, permette al numero uno di Eni di riconfermare la proposta di un acconto sul dividendo pari a 40 centesimi ad azione.

Fonte: Corriere della Sera – R. Po (pag. 36)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Energia, l’idrogeno al 13-14% nel mix europeo entro il 2050

Sullo sfondo c’è l’obiettivo di decarbonizzare l’economia europea, traguardo che verrà raggiunto anche tramite l’idrogeno, che dovrebbe crescere nel mix energetico fino al 13-14% da qui al 2050 puntando soprattutto su
[leggi tutto…]

Ad agosto arriva il gas in Puglia. Turisti sulle spiagge del Tap

Il metano che viene estratto dal Mar Caspio fino alla settimana scorsa arrivava sui monti del Pindo al confine tra la Grecia e l’Albania
[leggi tutto…]

Dalla lotta alle frodi al taglio dei sussidi

Lo chiamano “Pins”, Piano di politica economico-finanziaria per l'Innovazione e la sostenibilità, ed è la new entry annunciata nel Programma nazionale di riforma (Pnr), che servirà a organizzare tutti i piani preesist
[leggi tutto…]