Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa L’opposizione di Roma blocca a Bruxelles il gasdotto dei record
06/03/2019 - Pubblicato in news internazionali

Lo sbocco in Italia è previsto a Otranto, una trentina di chilometri a sud di Melendugno, il luogo in cui terminerà il Tap. Il progetto EastmeMed è già stato approvato dai precedenti governi italiani e l’Ue si è impegnata a cofinanziare i lavori. La firma dell’accordo definitivo è prevista entro la fine di marzo, ma ora l’Italia ha fatto sapere di volere più tempo. A EastMed, un progetto da sei miliardi di euro e da 2.000 km di condutture (di cui 1.300 in mare), porterebbe in Europa 15-20 miliardi di metri cubi di gas naturale l’anno dai giacimenti al largo di Israele e di Cipro, via Grecia, favorendo la diversificazione energetica e riducendo così la dipendenza dalla Russia.Bruxelles si è tenuta una riunione dei ministri dell’Energia e il sottosegretario Cioffi ha invitato a rivolgersi ai piani più alti del ministero dello Sviluppo Economico per avere chiarimenti sulla posizione ufficiale dell’Italia. Ma non è ancora arrivata nessuna spiegazione ufficiale.

Fonte: La Stampa – Marco Bresolin (pag. 4)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sussidi ambientali, fra tagli e retromarce tutte le voci sotto tiro

In queste settimane il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato di voler rincarare l’accisa del gasolio per modificare il prezzo e rendere il diesel più costoso della benzina, perché ritenuto un sussidio dannoso per l&
[leggi tutto…]

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]