Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa L’Opec stringe i legami con la Russia per controllare il mercato del petrolio
03/07/2019 - Pubblicato in news internazionali

Dopo quasi tre anni di fidanzamento, Opec e Russia hanno celebrato il loro matrimonio: L’Opec Plus diventa un organismo permanente. I 24 paesi che dal 2017 riducono in modo coordinato la produzione di petrolio hanno tutti aderito alla Carta di cooperazione, documento ufficiale che istituzionalizza la coalizione con l’obiettivo di perseguire a tempo indefinito le politiche per influenzare il mercato. Mercato che al momento rimane scettico: le quotazioni del petrolio ieri hanno ceduto circa il 3% e il Brent è sceso a 63 dollari al barile. La Carta non diventerà un trattato internazionale me il legame viene comunque definito “per l’eternità”.

Fonte:Il Sole 24 Ore – Sissi Bellomo (pag. 13)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Ruolo del gas cruciale per ridurre lo spread di prezzo con l’Europa

La transizione verso un’economia a ridotte emissioni è un’opportunità enorme per l’Italia a patto che il governo valorizzi il primato nazionale nell’uso del gas
[leggi tutto…]

Il Pniec alla prova della sostenibilità: le audizioni di Cib e Assocarta

Ieri si sono svolte in commissione Attività produttive le audizioni di Cib e Assocarta sul Pniec.
[leggi tutto…]

Gas, ancora fumata nera tra Mosca e Kiev

Ancora un nulla di fatto tra Russia e Ucraina nel nuovo trilaterale con la Ue su un nuovo contratto di transito del gas russo verso l'Europa
[leggi tutto…]