Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa L’Opec pronta a dare più petrolio
24/09/2018 - Pubblicato in news internazionali,stoccaggi

Le “quattro streghe” non spaventano Wall Street, ancora a passo di record, mentre sul mercato petrolifero si materializza la possibilità di un aumento di 500mila barili al giorno da parte dell’Opec e dei Paesi esterni al Cartello, a cominciare dalla Russia. L’effetto dei rumor è stato immediato: arrivato a guadagnare il 2% con un massimo intraday di 10 mesi vicino ai 72 dollari, il Wti ha poi quasi azzerato i guadagni. Con probabile soddisfazione di Donald Trump che giovedì scorso era tornato alla carica, accusando in un tweet l’Opec di “spingere per prezzi del petrolio sempre più alti” e intimando correzioni  al ribasso delle quotazioni. Il maggior sforzo che il Cartello potrebbe sostenere insieme a Mosca è teso a compensare il buco produttivo, al momento non ancora stimabile, dell’Iran. Resta da capire se la misura sarà confermata. Il Paese degli ayatollah aveva fatto sapere qualche giorno fa di considerare “finito” l’accordo che l’Opec e alcuni importanti produttori raggiunsero nel 2016 per tagliare la produzione e rilanciare i prezzi Opec.

Fonte: Il Giornale, Economia – Red. (pag.20)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Def, il giudizio di imprese e sindacati

È in chiaroscuro il giudizio delle categorie produttive sul Def, dopo il giro di audizioni di ieri presso le commissioni Bilancio di Camera e Senato. Gli industriali apprezzano i “due decreti approvati ma non ancora pubblicati (così de
[leggi tutto…]

Confindustria: Italia sia hub del gas. Crippa: supporto a chi si allinea al Pec

Si è svolto a Roma l'incontro tra il Comitato Energia di Confindustria e il sottosegretario allo Sviluppo economico Davide Crippa. Al centro del confronto, il Piano nazionale energia e clima e il ruolo strategico del gas naturale per la transi
[leggi tutto…]

Doppia Commessa per Saipem

Saipem si è aggiudicata nuovi contratti nel drilling offshore in Norvegia e in Medio Oriente per un totale di oltre 200 milioni di dollari.
[leggi tutto…]