Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa L’Opec estrae più barili del previsto e il petrolio scende sotto i 50 dollari
02/08/2017 - Pubblicato in news internazionali

Una brusca frenata delle quotazioni del petrolio ha interrotto ieri la serie di rialzi che continuava da oltre una settimana. L’ottimismo sul declino delle scorte e su una ripresa della domanda che aveva sostenuto i prezzi è stato sostituito dalle preoccupazioni legate ai livelli della produzione Opec. A innescare i ribassi alcune indiscrezioni raccolte da Bloomberg, secondo cui l’output dell’Opec è salito in luglio di 210mila barili al giorno, a quota 32,9 milioni di barili, più delle stime. Si riaccendono dunque i timori che il Cartello di Paesi produttori non sia in grado di riequilibrare il mercato.

Fonte: Il Giornale – red. (pag. 20)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Marcegaglia: “Greta o Trump, diffidiamo degli estremismi”

Il problema della transizione energetica va affrontato con pragmatismo dal momento che il mondo ancora si basa per l’60% sulle fonti fossili e in cui la domanda di energia è proiettata in aumento del 25% al 2030, quando la popolazione sar&agr
[leggi tutto…]

Libia, resta forte la morsa di Haftar sui pozzi petroliferi

Continua, anche dopo Berlino, il gioco al rialzo del generale Haftar che non allenta la presa su porti e produzione di petrolio
[leggi tutto…]

Crisi energetica in caso di stop a investimenti nelle fossili

Anche se finanza, industria e governi promettono di fare passi in avanti sul tema della sostenibilità, gli ambientalisti esigono impegni ben più radicali
[leggi tutto…]