Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa L’Opec attacca i signornò che dubitano della sua forza
04/11/2016 - Pubblicato in news internazionali

Anche l’Opec dichiara guerra ai «gufi». Col prezzo del petrolio schiacciato dal crescente scetticismo verso l’ipotesi di tagli di produzione, l’Organizzazione entra in polemica diretta con gli analisti. Lo fa con un raro intervento scritto: un editoriale dai toni molto duri, pubblicato sulla sua rivista mensile, in cui attacca i «disgraziati signornò» che si permettono di dubitare della sua importanza. «Gli osservatori dell’industria dovrebbero ricordarsi di non essere troppo sbrigativi nel giudicare l’Organizzazione o i suoi paesi membri - si legge nell’Opec Bulletin - Negli anni abbiamo visto come le loro previsioni si siano rivelate enormemente inaccurate». Molti, prosegue il testo, non sono riusciti a riconoscere la «grande forza» dell’Opec, che risiede nella sua diversità e nella portata internazionale. «Col passare degli anni e con l’evoluzione del mercato l’importanza del ruolo dell’Opec è in effetti soltanto cresciuta, smentendo ancora una volta tutti quei disgraziati signornò».

Fonte: Il Sole 24 Ore – Finanza & Mercati – Sissi Bellomo (pag. 38)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Regno Unito, il breve addio al carbone. Entro il 2025 chiuse tutte le centrali

Il Governo inglese ha stabilito la data del 2025 per la scadenza ufficiale dell’era del carbone, ma la fine potrebbe arrivare in anticipo
[leggi tutto…]

Pec, parte la consultazione Vas

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 181 del 3 agosto l'avviso con cui la Presidenza del Consiglio dei ministri comunica l'avvio della consultazione per la procedura di Valutazione ambientale strategica
[leggi tutto…]

Energia, rallentano gli utili dei big. Pesa il crollo del prezzo del gas

Non è il tracollo di tre anni fa, quando le società petrolifere toccarono in Borsa i minimi storici da inizio secolo.
[leggi tutto…]