Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa L’Opec accelera la marcia verso i mercati finanziari
30/05/2017 - Pubblicato in news internazionali

L’Iraq ha rivelato di volersi accostare all’hedging per proteggere dalle fluttuazioni di prezzo fino ad un quarto della propria produzione di greggio. Il Messico, uno dei pochi paesi non-Opec a impegnarsi in questo tipo di attività, vende in anticipo circa 250 milioni di barili all’anno attraverso opzioni. Al Amri, direttore generale della SOMO (State Oil Marketing Organization) ha parlato dei piani di Baghdad dicendo che si è ancora alle fasi iniziali e che il processo è lungo; bisogna prima assicurarsi che non esista il rischio di perdere denaro. L’Opec ha inoltre iniziato ad incoraggiare i propri membri ad assumere direttamente un ruolo attivo sui mercati.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – Sissi Bellomo (pag. 28)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Cioffi (Mise) al Consiglio Ue: “Serve una carbon tax”

“Se vogliamo essere competitivi forse dovremmo ricominciare a pensare a una carbon tax che ci permetta di avere una specificità dell’Europa rispetto ad altri Paesi”.
[leggi tutto…]

Dorsale adriatica Snam, il CdS chiede informazioni al Minambiente

Il Ministero dell’Ambiente ha inviato nell’ottobre 2013 e nel maggio 2015 due richieste di parere in merito a due ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica
[leggi tutto…]

Eni, l’upstream spinge gli utili. Produzione ai massimi storici

Sfruttando il contributo del quarto trimestre, Eni manda in archivio i conti con un preconsuntivo sopra le stime degli analisti e conferma un dividendo 2018 di 83 cent (a fronte degli 80 dell’anno prima).
[leggi tutto…]