Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Nuovo bilanciamento gas, in GU l'ok Mise al transitorio
06/12/2016 - Pubblicato in aspetti tecnici,legislativa,normativa

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 2 dicembre il decreto ministeriale 16 novembre 2016 con cui il ministro dello Sviluppo Economico, sentito il parere favorevole dell'Autorità per l'energia (586/2016/I/gas), ha dato via libera al modello transitorio del nuovo meccanismo di bilanciamento gas, entrato già in funzione lo scorso 1 ottobre. Nello specifico il decreto ha approvato le modifiche apportate con procedura di urgenza dal GME alla disciplina del mercato del gas per avviare il nuovo regime di bilanciamento definito dalla delibera 312/2016/R/gas attuativa del regolamento europeo 312/2014 – modifiche divenute operative lo scorso 30 settembre. Tra le considerazioni alla base del via libera il Mise sottolinea tra le altre cose il fatto che “il GME garantisce la necessaria terzietà nella gestione dei mercati con lo svolgimento delle attività di monitoraggio e vigilanza di cui al regolamento UE 1227/2011 inerente l'integrità e la trasparenza dei mercati energetici all'ingrosso (c.d. REMIT) anche rispetto all'operatività sul MGAS di SRG quale responsabile del bilanciamento”.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Marcegaglia: “Greta o Trump, diffidiamo degli estremismi”

Il problema della transizione energetica va affrontato con pragmatismo dal momento che il mondo ancora si basa per l’60% sulle fonti fossili e in cui la domanda di energia è proiettata in aumento del 25% al 2030, quando la popolazione sar&agr
[leggi tutto…]

Libia, resta forte la morsa di Haftar sui pozzi petroliferi

Continua, anche dopo Berlino, il gioco al rialzo del generale Haftar che non allenta la presa su porti e produzione di petrolio
[leggi tutto…]

Crisi energetica in caso di stop a investimenti nelle fossili

Anche se finanza, industria e governi promettono di fare passi in avanti sul tema della sostenibilità, gli ambientalisti esigono impegni ben più radicali
[leggi tutto…]