Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Nuovi accordi in Kurdistan
19/10/2017 - Pubblicato in news internazionali

La battaglia tra Baghdad ed Erbil per il controllo dei giacimento del Kurdistan iracheno non ferma Rosneft. La compagnia russa ha annunciato nuovi accordi con i curi per investire 400 milioni di dollari in 5 blocchi esplorativi nell’area, che le assegnano dell’80% in contratti Psa. L’obiettivo è avviare test di produzione già nel 2018, per arrivare a pieno regime entro il 2021. Fonti Reuters riferiscono di uno stop dei giacimenti Avana e Bai Hassn. Il petrolio ha frenato i rialzi, dopo l’inattesa salita delle scorte di carburanti negli Usa: il Brent ha chiuso a 58,15 $/bbl (+0,5%)

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – red. (pag. 40)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Direttiva gas, trattamento diverso per gasdotti esistenti e nuovi

La nuova direttiva gas richiederà anche all'Italia di definire deroghe per i propri gasdotti col Nordafrica ma dovrebbe trattarsi di un passaggio semplice, che non richiederà lo scrutinio della Commissione previsto per i nuovi prog
[leggi tutto…]

Gas, l'Egitto lancia la sfida

Eni e Shell hanno affermato apertamente che l'Egitto è l'opzione più economica per portare sul mercato le gigantesche riserve di gas del Mediterraneo orientale, un'opzione preferibile al progetto di maxigasdotto Cipro-Grecia E
[leggi tutto…]

Eni avanza ancora nel gas libico

La spagnola Repsol è stata costretta a dichiarare lo stato di forza maggiore per il suo giacimento di Sharara.
[leggi tutto…]