Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Nuova Saipem, un mix fra oil&gas e rinnovabili
24/11/2017 - Pubblicato in news nazionali

L’intero settore oil&gas sta attraversando una delle più grandi crisi della sua storia, con una riduzione degli investimenti del 40% nell’ultimo triennio. Il  comparto può guardare con fiducia al futuro a patto che faccia le mosse giuste. L’ad di Saipem Cao sa che il settore si trova davanti alla tempesta perfetta per il settore e crede fermamente che l’Italia si trovi ancora nel mezzo di una crisi ciclica. Cao aggiunge “dobbiamo rafforzare il nostro core business e al contempo esplorare e dedicarci ad altri campi in cui possiamo apportare valore aggiunto con i nostri asset, le nostre competenze e le nostre metodologie, di esecuzione dei progetti, quali le energie rinnovabili, il decommissioning e i servizi di progettazione di alto valore. Il Presidente Colombo ha elencato una serie di numeri sui 60 anni di attività di Saipem: più di 13 mila chilometri di tubazioni a terra e a mare, operando anche sotto i 3 mila metri di profondità e realizzando oltre 100 progetti Epci offshore.

Fonte: ItaliaOggi – red. (pag. 27)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Crisi energetica in caso di stop a investimenti nelle fossili

Anche se finanza, industria e governi promettono di fare passi in avanti sul tema della sostenibilità, gli ambientalisti esigono impegni ben più radicali
[leggi tutto…]

Tremila metri sotto i mari in cerca di petrolio

L’azienda petrolifera francese Total inizierà entro la fine del mese di gennaio la perforazione del più profondo pozzo di greggio al mondo sotto il livello del mare
[leggi tutto…]

Il gas, economico e green, affossa il carbone

In nome dell’ambiente, ma anche dell’economia. Il ruolo del carbone nella generazione elettrica sta tramontando a una velocità senza precedenti in Europa
[leggi tutto…]