Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Nuova Saipem, un mix fra oil&gas e rinnovabili
24/11/2017 - Pubblicato in news nazionali

L’intero settore oil&gas sta attraversando una delle più grandi crisi della sua storia, con una riduzione degli investimenti del 40% nell’ultimo triennio. Il  comparto può guardare con fiducia al futuro a patto che faccia le mosse giuste. L’ad di Saipem Cao sa che il settore si trova davanti alla tempesta perfetta per il settore e crede fermamente che l’Italia si trovi ancora nel mezzo di una crisi ciclica. Cao aggiunge “dobbiamo rafforzare il nostro core business e al contempo esplorare e dedicarci ad altri campi in cui possiamo apportare valore aggiunto con i nostri asset, le nostre competenze e le nostre metodologie, di esecuzione dei progetti, quali le energie rinnovabili, il decommissioning e i servizi di progettazione di alto valore. Il Presidente Colombo ha elencato una serie di numeri sui 60 anni di attività di Saipem: più di 13 mila chilometri di tubazioni a terra e a mare, operando anche sotto i 3 mila metri di profondità e realizzando oltre 100 progetti Epci offshore.

Fonte: ItaliaOggi – red. (pag. 27)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Greggi ai massimi da novembre

In aumento le quotazioni del petrolio sui circuiti elettronici internazionali.
[leggi tutto…]

Phase out carbone, Crippa rilancia il cavo Sardegna-Sicilia

Il phase out del carbone in Sardegna si può gestire dalla Sicilia, valutando la possibilità di accorciare i tempi di realizzazione;
[leggi tutto…]

Petrolio in ripresa, ma tra Riad e Mosca l’alleanza è a rischio

L’asse petrolifero tra Russia e Arabia Saudita inizia a scricchiolare
[leggi tutto…]