Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Nel nome del petrolio sauditi alla conquista di raffinerie in Asia
01/03/2017 - Pubblicato in news internazionali

La sfida per la conquista dei mercati petroliferi non è finita con il taglio della produzione da parte dell’Opec. Al contrario, la concorrenza –soprattutto in Asia – si sta facendo sempre più agguerrita, con le grandi potenze del greggio che non si limitano più a tamponare l’avanzata degli avversari con le politiche di marketing, ma si schierano per difendere a lungo le proprie posizioni. Si inserisce in questo tipo di strategie, pensate per il lungo termine, l’operazione da 7 miliardi di dollari appena annunciata da Saudi Aramco. La compagnia saudita ha rilevato il 50% di una raffineria da 300mila barili al giorno in costruzione in Malaysia. L’impianto fa parte del Rapid (Refinery and Petrochemical Integrated Development), un maxi-complesso petrolchimico che la compagnia malese Petronas promette di ultimare entro il 2019 e che si trova a pochi chilometri dall’hub petrolifero di Singapore, a Pengerang, nello stato meridionale di Johor. L’accordo, annunciato durante la prima tappa di un tour in Asia del re saudita Salman, impegna i malesi ad acquistare da Riad fino al 70% del greggio necessario all’impianto: una clausola cruciale in un’ottica di difesa delle quote di mercato.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – Sissi Bellomo (pag. 30)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Regno Unito, il breve addio al carbone. Entro il 2025 chiuse tutte le centrali

Il Governo inglese ha stabilito la data del 2025 per la scadenza ufficiale dell’era del carbone, ma la fine potrebbe arrivare in anticipo
[leggi tutto…]

Pec, parte la consultazione Vas

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 181 del 3 agosto l'avviso con cui la Presidenza del Consiglio dei ministri comunica l'avvio della consultazione per la procedura di Valutazione ambientale strategica
[leggi tutto…]

Energia, rallentano gli utili dei big. Pesa il crollo del prezzo del gas

Non è il tracollo di tre anni fa, quando le società petrolifere toccarono in Borsa i minimi storici da inizio secolo.
[leggi tutto…]