Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa No Tap, si cerca una mediazione
02/04/2017 - Pubblicato in news nazionali

Tap riprende l’espianto degli ulivi ma la contestazione resta. I camion intrappolati nel presidio sono stati costretti a tornare indietro nella zona dell’espianto. L’espianto volge al termine, restano ancora poche decine di alberi da portare via. Ieri cantiere cinturato all’alba e si riprende. I manifestanti hanno cambiato obiettivo: bloccano l’accesso all’area di reimpianto con donne e bambini. Lavori quasi ultimati: pochi alberi ancora da espiantare, camion carichi pronti al trasporto e molti ulivi già reimpiantati.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Impresa & Territori – Domenico Palmiotti (pag. 11)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Snam a un passo dal gasdotto Olt

Il passaggio di mano del 49,07% del rigassificatore di Livorno, Olt Offshore Lng Toscana, è sempre più vicino
[leggi tutto…]

Effetto shock sul petrolio: il barile vola del 14%

L’attacco che ha dimezzato la produzione di petrolio dell’Arabia Saudita ha messo a nudo la vulnerabilità di un pilastro del sistema energetico mondiale
[leggi tutto…]

Riad mobilita le riserve per evitare il caro-petrolio

Oltre alle questioni relative alla sicurezza sono gli effetti economici e finanziari provocati dall’attacco alle due raffinerie saudite a preoccupare la comunità internazional
[leggi tutto…]