Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il mondo dice sì all’intesa sul clima
13/12/2015 - Pubblicato in news internazionali

In particolare, è previsto che l’aumento della temperatura terrestre a fine secolo dovrà essere al di sotto dei due gradi rispetto all’era pre-industriale e che l’azione dovrà essere proseguita per limitarla a 1,5 gradi. Il testo dell’accordo non prevede alcun target preciso in termini di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra , ma si limita a chiarire che il picco dovrà essere raggiunto il più rapidamente possibile, stabilendo che i Paesi in via di sviluppo vi arriveranno più tardi e che le emissioni dovranno diminuire rapidamente per arrivare nella seconda metà del secolo ad un equilibrio fra le emissioni e il loro assorbimento. L’accordo prevede anche meccanismi di controlli e verifiche, oltre che di ripartizione e differenziazione degli impegni assunti. Infine, è previsto un fondo di cento miliardi di dollari che i Paesi più sviluppati dovranno destinare a quelli emergenti al fine di aiutarli verso un’economia sostenibile.

Fonte: Il Sole 24 Ore

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Dorsale adriatica Snam, il CdS chiede informazioni al Minambiente

Il Ministero dell’Ambiente ha inviato nell’ottobre 2013 e nel maggio 2015 due richieste di parere in merito a due ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica
[leggi tutto…]

Eni, l’upstream spinge gli utili. Produzione ai massimi storici

Sfruttando il contributo del quarto trimestre, Eni manda in archivio i conti con un preconsuntivo sopra le stime degli analisti e conferma un dividendo 2018 di 83 cent (a fronte degli 80 dell’anno prima).
[leggi tutto…]

Direttiva gas, trattamento diverso per gasdotti esistenti e nuovi

La nuova direttiva gas richiederà anche all'Italia di definire deroghe per i propri gasdotti col Nordafrica ma dovrebbe trattarsi di un passaggio semplice, che non richiederà lo scrutinio della Commissione previsto per i nuovi prog
[leggi tutto…]