Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il mondo dice sì all’intesa sul clima
13/12/2015 - Pubblicato in news internazionali

In particolare, è previsto che l’aumento della temperatura terrestre a fine secolo dovrà essere al di sotto dei due gradi rispetto all’era pre-industriale e che l’azione dovrà essere proseguita per limitarla a 1,5 gradi. Il testo dell’accordo non prevede alcun target preciso in termini di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra , ma si limita a chiarire che il picco dovrà essere raggiunto il più rapidamente possibile, stabilendo che i Paesi in via di sviluppo vi arriveranno più tardi e che le emissioni dovranno diminuire rapidamente per arrivare nella seconda metà del secolo ad un equilibrio fra le emissioni e il loro assorbimento. L’accordo prevede anche meccanismi di controlli e verifiche, oltre che di ripartizione e differenziazione degli impegni assunti. Infine, è previsto un fondo di cento miliardi di dollari che i Paesi più sviluppati dovranno destinare a quelli emergenti al fine di aiutarli verso un’economia sostenibile.

Fonte: Il Sole 24 Ore

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Libia, resta forte la morsa di Haftar sui pozzi petroliferi

Continua, anche dopo Berlino, il gioco al rialzo del generale Haftar che non allenta la presa su porti e produzione di petrolio
[leggi tutto…]

Crisi energetica in caso di stop a investimenti nelle fossili

Anche se finanza, industria e governi promettono di fare passi in avanti sul tema della sostenibilità, gli ambientalisti esigono impegni ben più radicali
[leggi tutto…]

Tremila metri sotto i mari in cerca di petrolio

L’azienda petrolifera francese Total inizierà entro la fine del mese di gennaio la perforazione del più profondo pozzo di greggio al mondo sotto il livello del mare
[leggi tutto…]