Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il mondo dice sì all’intesa sul clima
13/12/2015 - Pubblicato in news internazionali

In particolare, è previsto che l’aumento della temperatura terrestre a fine secolo dovrà essere al di sotto dei due gradi rispetto all’era pre-industriale e che l’azione dovrà essere proseguita per limitarla a 1,5 gradi. Il testo dell’accordo non prevede alcun target preciso in termini di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra , ma si limita a chiarire che il picco dovrà essere raggiunto il più rapidamente possibile, stabilendo che i Paesi in via di sviluppo vi arriveranno più tardi e che le emissioni dovranno diminuire rapidamente per arrivare nella seconda metà del secolo ad un equilibrio fra le emissioni e il loro assorbimento. L’accordo prevede anche meccanismi di controlli e verifiche, oltre che di ripartizione e differenziazione degli impegni assunti. Infine, è previsto un fondo di cento miliardi di dollari che i Paesi più sviluppati dovranno destinare a quelli emergenti al fine di aiutarli verso un’economia sostenibile.

Fonte: Il Sole 24 Ore

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Elettricità e gas, i numeri UE sul primo trimestre

La combinazione delle misure di confinamento per la pandemia e di condizioni meteorologiche insolitamente buone ha determinato un'estrema volatilità nel primo trimestre 2020 sui mercati europei dell'energia
[leggi tutto…]

Energia, l’idrogeno al 13-14% nel mix europeo entro il 2050

Sullo sfondo c’è l’obiettivo di decarbonizzare l’economia europea, traguardo che verrà raggiunto anche tramite l’idrogeno, che dovrebbe crescere nel mix energetico fino al 13-14% da qui al 2050 puntando soprattutto su
[leggi tutto…]

Ad agosto arriva il gas in Puglia. Turisti sulle spiagge del Tap

Il metano che viene estratto dal Mar Caspio fino alla settimana scorsa arrivava sui monti del Pindo al confine tra la Grecia e l’Albania
[leggi tutto…]