Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Meno petrolio dal Canada
10/05/2016 - Pubblicato in news internazionali

Gli incendi che continuano a divorare l’Alberta, regione delle oil sands canadesi, hanno già smesso di sostenere le quotazioni del petrolio. Dopo un’ulteriore impennata al mattino, il barile ha invertito la rotta e concluso la giornata in forte ribasso: -3,8% per il Brent di luglio, che ha chiuso a 43,63 $ dopo essersi spinto fino a 46,48 $, e -2,7% per il Wti di giugno (a 43,44 $ dopo un picco di 45,94$). I giacimenti sono stati per ora risparmiati dalle fiamme. Gli investitori hanno comunque preferito vendere.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – Sissi Bellomo (pag. 42)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Riad: <<Chi punta contro il petrolio si farà male>>

Da un lato la domanda di petrolio che fatica a recuperare i livelli pre Covid, dall’altro le disciplina sui tagli di produzione che dopo mesi di estremo rigore è tornata a vacillare.
[leggi tutto…]

Ets, assegnazioni gratuite nel mirino

Tempo di ripensamenti per le allocazioni gratuite Ets, il sistema disegnato per contrastare la rilocalizzazione delle industrie europee al di fuori della Ue a causa dei costi della CO2
[leggi tutto…]

Transizione energetica non indolore

L’energia è al centro delle politiche dell’Unione europea, negli anni integrata dall’ambiente
[leggi tutto…]