Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Mega progetti sauditi ovunque
09/05/2018 - Pubblicato in news internazionali

Una smart city di nome Neom da 500 miliardi di dollari. Un impianto fotovoltaico con SoftBank da 200 miliardi di dollari, un accordo con l’Egitto per una seconda smart city da 10 miliardi di dollari, una raffineria da realizzare con tre società indiane che vale 44 miliardi di dollari, una raffineria in Malesia da 7 miliardi di dollari per un complesso in cui trattare i prodotti petrolchimici. Tutti i progetti sottoscritti da Riad valgono 766 miliardi di dollari. Il fondo sovrano dell’Arabia Saudita, il veicolo di investimento del governo, ha un patrimonio gestito di 250 miliardi di dollari, non abbastanza per cofinanziare i contratti di Riad. Una delle carte da giocare per Riad è la quotazione di Aramco. Sarà l’ipo più grande di sempre. La compagnia petrolifera nazionale dell’Arabia Saudita ha un valore di 2 trilioni di dollari, il doppio di Apple e trenta volte Eni. Aramco avrebbe bisogno che il petrolio venga scambiato a 120 dollari americani entro il 2023 per arrivare realmente al valore di 2 trilioni di dollari Usa. Con il petrolio a 64 dollari al barile, Aramco varrebbe solo 1,1 trilioni di dollari.

Fonte: ItaliaOggi – Giusy Caretto (pag. 12)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sussidi ambientali, fra tagli e retromarce tutte le voci sotto tiro

In queste settimane il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato di voler rincarare l’accisa del gasolio per modificare il prezzo e rendere il diesel più costoso della benzina, perché ritenuto un sussidio dannoso per l&
[leggi tutto…]

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]