Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Marcegaglia (Eni): guai a bloccare il gasdotto Tap
05/06/2018 - Pubblicato in news nazionali

Nuove voci si levano in favore della costruzione del Tap, il gasdotto che trasporterà il gas azero fino in Puglia nel 2020. L’ultima è quella del presidente di Eni, Emma Marcegaglia, che a margine dell’assemblea di Federchimica ha commentato: “Per noi non si può sicuramente bloccare. Il Tap vorrebbe dire più gas e questo è un paese che ha bisogno di meno carbone e più gas”. Queste affermazioni seguono quelle del neo ministro del sud Barbara Lezzi, che aveva confermato come l’obiettivo del M5S fosse quello di chiudere il gasdotto: “vogliamo chiudere il progetto, anche rapidamente. Prima vogliamo studiare tutte le carte, verificare se gli altri gasdotti europei sono pienamente sfruttati e poi decideremo definitivamente”. Il Tap, partecipato da Snam, Bp, Socar, Fluxys, Enagas e Axpo porterà in Itlaia il gas dei giacimenti azeri di Shah Deniz, sfruttando il cosiddetto corridoio Sud e rappresenterà un’alternativa alle forniture russe e al loro passaggio attraverso l’Ucraina.

Fonte: MF – Nicola Carosielli (pag. 11)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Intervista a Fatih Birol: "Petrolio, giusto riunire il G20, se crolla il settore per danni per tutti"

Produttori e consumatori di petrolio allo stesso tavolo per evitare “nell’interesse di tutti il tracolo del settore”
[leggi tutto…]

Gazprom, in gennaio-febbraio export gas -24,6%

Nei primi due mesi del 2020 il colosso russo di Stato Gazprom, monopolista delle esportazioni di gas russo via tubo, ha registrato una flessione su anno dell'export del 24,6%
[leggi tutto…]

Energia, tlc, logistica. La riscossa italiana può iniziare dalle reti

Le reti sono state le grandi protagoniste di questa prima fase di emergenza, dimostrando una notevole “resilienza”
[leggi tutto…]