Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa A maggio la svolta del petrolio: produzione globale in forte calo
15/06/2016 - Pubblicato in news internazionali

Maggio potrebbe davvero aver segnato una svolta sul mercato del petrolio. La conferma arriva anche dall’Agenzia internazionale per l’energia (Aie), secondo cui la produzione globale di greggio è diminuita il mese scorso di 590mila barili al giorno. Si tratta del primo calo significativo su base annua dall’inizio del 2013, osserva l’organismo dell’Ocse. E non dipende soltanto dalle ormai ben note emergenze, come gli incendi canadesi o i ripetuti attacchi alle infrastrutture petrolifere della Nigeria. La frenata dipende solo dai Paesi non Opec, che in un anno hanno perso 1,3 milioni di barili al giorno. L’Opec al contrario ha estratto 500mila bg in più, al traino di un’eccezionale ripresa dell’Iran, che dopo la revoca delle sanzioni ha riattivato 700mila bg di produzione in meno di sei mesi, salendo a 3,6 mbg.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – Sissi Bellomo (pag. 30)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Regno Unito, il breve addio al carbone. Entro il 2025 chiuse tutte le centrali

Il Governo inglese ha stabilito la data del 2025 per la scadenza ufficiale dell’era del carbone, ma la fine potrebbe arrivare in anticipo
[leggi tutto…]

Pec, parte la consultazione Vas

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 181 del 3 agosto l'avviso con cui la Presidenza del Consiglio dei ministri comunica l'avvio della consultazione per la procedura di Valutazione ambientale strategica
[leggi tutto…]

Energia, rallentano gli utili dei big. Pesa il crollo del prezzo del gas

Non è il tracollo di tre anni fa, quando le società petrolifere toccarono in Borsa i minimi storici da inizio secolo.
[leggi tutto…]