Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa In Libia nuovo stop per Eni & C
25/04/2017 - Pubblicato in news internazionali

Sembrava fatta per la riapertura del giacimento di Al Feel (meglio noto come Elephant), partecipato da Eni al 33.3% in Libia e chiuso da due anni. Invece la National oil company libica ha smentito le indiscrezioni. Elephant non riceve energia elettrica necessaria per tornare in funzione, perché l’impianto di El Sharara, gestito da Repsol, a sua volta è inattivo. Economicamente per la Libia è un mancato introito di circa 4,5 miliardi di dollari/anno. Il motivo per cui Repsol ha chiuso El Sharara sembra essere legato a questioni di sicurezza: l’accesso ai giacimenti dipende dalle milizie Zintan, che controllano la zona. Intanto le altre attività di Eni in Livia vanno avanti. Nei primi mesi dell’anno è stata avviata la piattaforma offshore nel giacimento di Bouri (Eni 50%); per il prossimo anno è previsto l’avvio della produzione del giacimento di Bahr Essalam (Eni 50%).

Fonte: MF – Angela Zoppo (pag. 11)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Energia, l’idrogeno al 13-14% nel mix europeo entro il 2050

Sullo sfondo c’è l’obiettivo di decarbonizzare l’economia europea, traguardo che verrà raggiunto anche tramite l’idrogeno, che dovrebbe crescere nel mix energetico fino al 13-14% da qui al 2050 puntando soprattutto su
[leggi tutto…]

Ad agosto arriva il gas in Puglia. Turisti sulle spiagge del Tap

Il metano che viene estratto dal Mar Caspio fino alla settimana scorsa arrivava sui monti del Pindo al confine tra la Grecia e l’Albania
[leggi tutto…]

Dalla lotta alle frodi al taglio dei sussidi

Lo chiamano “Pins”, Piano di politica economico-finanziaria per l'Innovazione e la sostenibilità, ed è la new entry annunciata nel Programma nazionale di riforma (Pnr), che servirà a organizzare tutti i piani preesist
[leggi tutto…]