Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Leviatano, Calipso, Glauco e Afrodite il gas infiamma il Mar Mediterraneo
05/10/2020 - Pubblicato in news internazionali

Dalla Libia alla Turchia, da Israele al Libano all’Egitto, la mappa delle piattaforme offshore è la chiave di comprensione indispensabile della battaglia di governi e compagnie petrolifere che vale miliardi. Ad Agosto infatti la Grecia ha deciso di schierare fregate da guerra, supportata dalla Francia, al largo di Kastellorizo, perché la Turchia aveva inviato una sua nave per esplorare i fondali a caccia di gas naturale, che ha poi ritirato a seguito di un lungo lavoro diplomatico , a cui hanno lavorato molti paesi europei, tra cui la Germania. Il dibattito è sulla zee, la zona economica esclusiva; secondo Atene, ciascuna delle sue isole ne possiede una, in conformità con la Convenzione delle Nazioni Unite del 1982, mentre la Turchia che non ha aderito alla Convenzione sostiene che la zee di un Paese debba essere misurata in proporzione alla lunghezza del suo lungomare. Dietro la politica ci sono importanti interessi economici, ma gli esperti si domandano se tutta questa partita abbia un senso, forse per i prossimi anni ma non nel medio periodo. La Ue infatti ha fissato al 2050 l’uscita totale dagli idrocarburi. I fondi del Recovery Fund vanno verso la green economy e la transizione energetica.

Fonte: La Repubblica, A&F – Anais Ginori e Luca Pagni (pag. 2)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

L’Asia è senza gas l’Europa si salva l’Italia ringrazia il Tap

Non c’è mica stato solo il Covid: a luglio ondata di caldo in Asia che fa crescere la domanda di energia per il condizionamento; a settembre un uragano in Camerun, uno dei maggiori produttori di gas, rallenta la produzione di Gnl che alimenta
[leggi tutto…]

Kerry: <<Europa e Usa insieme su Green deal e lotta al virus>>

Le due grandi sfide della green economy e della pandemia richiedono una risposta congiunta di Europa e Stati Uniti. Ora, con Biden alla Casa Bianca, tutto sarà più facile ma solo se si seguirà la strada della democrazia e della difesa
[leggi tutto…]

Petrolio, con Biden lo shale perde anche l’appoggio politico

Indifferente al cambio della guardia alla Casa Bianca, il petrolio continuala sua avanzata sui mercati finanziari, dove si mantiene ai massimi da quasi un anno, vicino a 57 dollari nel caso del Brent, e intorno a 54 nel caso del Wti.
[leggi tutto…]