Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Ladri di carburanti crescono. Illegale un quinto del mercato
08/03/2017 - Pubblicato in news nazionali

Soltanto l’anno scorso, stando ai numeri ufficiali, i militari hanno registrato qualcosa come 136 forzature alle tubature dello Stivale. Col passare del tempo e il moltiplicarsi dei furti, anche gli addetti ai lavori si sono impratichiti e hanno messo a punto le misure di sicurezza. È stato calcolato che nel 2015 addirittura 161mila tonnellate di prodotti energetici sono stati rivenduti al mercato nero. Su una “bolletta petrolifera” nazionale di 14 miliardi di euro, 3 provengono dalle vendite clandestine. Le associazioni di categoria sono sul piede di guerra. Dall’Unione petrolifera ad Assopetroli, tutte da anni denunciano la situazione: nel luglio scorso hanno firmato un documento che denunciava un “fenomeno devastante” con “effetti irreversibili”.

Fonte: Libero – Claudia Osmetti (pag. 18)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Regno Unito, il breve addio al carbone. Entro il 2025 chiuse tutte le centrali

Il Governo inglese ha stabilito la data del 2025 per la scadenza ufficiale dell’era del carbone, ma la fine potrebbe arrivare in anticipo
[leggi tutto…]

Pec, parte la consultazione Vas

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 181 del 3 agosto l'avviso con cui la Presidenza del Consiglio dei ministri comunica l'avvio della consultazione per la procedura di Valutazione ambientale strategica
[leggi tutto…]

Energia, rallentano gli utili dei big. Pesa il crollo del prezzo del gas

Non è il tracollo di tre anni fa, quando le società petrolifere toccarono in Borsa i minimi storici da inizio secolo.
[leggi tutto…]