Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il Kazakhstan prepara l’uscita dal petrolio
26/06/2017 - Pubblicato in news internazionali

Il Kazakhstan ha inaugurato lo scorso 10 giugno, l’Expo 2017, nella quale vuole mettere in mostra la sua transizione sostenibile verso le rinnovabili: acqua, cinetica, biomassa, sole e vento.

L’obiettivo del Kazakhstan è ambizioso: aumentare del 3% ogni anno l’efficienza energetica dell’industria pesante e alimentare metà del proprio fabbisogno energetica grazie a fonti pulite di energia entro il 2050, quanto il Paese ha fissato l’appuntamento per entrare fra le trenta economie più ricche e sviluppate al mondo.

Grazie all’abbondanza di risorse naturali, dal petrolio e gas naturale al carbone, dall’uranio alle terre rare è quella tra le ex Repubbliche sovietiche che è riuscita a cementare il suo ruolo a livello internazionale. Il Kazakhstan resta un’economia basata sugli idrocarburi: il petrolio ammonta al 20& del Pil, al 50% delle entrate di bilancio e al 60% delle esportazioni.

Fonte: La Repubblica, Affari&finanza – Rosalba Castelletti (pag. 1)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Greggi ai massimi da novembre

In aumento le quotazioni del petrolio sui circuiti elettronici internazionali.
[leggi tutto…]

Phase out carbone, Crippa rilancia il cavo Sardegna-Sicilia

Il phase out del carbone in Sardegna si può gestire dalla Sicilia, valutando la possibilità di accorciare i tempi di realizzazione;
[leggi tutto…]

Petrolio in ripresa, ma tra Riad e Mosca l’alleanza è a rischio

L’asse petrolifero tra Russia e Arabia Saudita inizia a scricchiolare
[leggi tutto…]