Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa L’Italia resta al centro delle future rotte del gas russo
10/10/2018 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

In futuro, il metano russo potrebbe arrivare in Italia  anche attraverso la rotta sud. Così sostiene il Ministro russo Novak durante la World Energy Week a Milano. A giugno Gazprom ha firmato un accordo di cooperazione con Edison e con la società greca Depa al fine di continuare il lavoro relativo al Turkish Stream , la rotta sud per il gas che la Russia sta realizzando parallelamente alla rotta Nord Stream verso la Germania. Quest’ultimo non piace all’UE in quanto minaccia di tagliare fuori l’Ucraina e al quale potrebbero aggiungersi anche sanzioni da parte degli Usa. Il Ministro ha anche analizzato la questione relativa al petrolio: a settembre sono stati prodotti 11,3 milioni di barili al giorno (record post sovietico) e la produzione potrebbe anche aumentare. Per mantenere tale capacità produttiva la Russia sta investendo in maniera particolare in Siberia Occidentale.

Fonte: Il Sole24 Ore, Finanza e Mercati – Sissi Bellomo  (pag.17)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Carbone auf Wiedersehen, svolta verde in Germania

L’offensiva del Green Deal tedesco passa per un superamento del carbone, con la chiusura entro il 2038 delle centrali alimentate da questo combustibile altamente inquinante
[leggi tutto…]

La Turchia di Erdogan lancia la sfida a Eni in Libia

Il presidente turco Erdogan ha annunciato che quest’anno avvierà attività di esplorazione e perforazione nel Mediterraneo nelle zone inquadrate dall’accordo sulla demarcazione dei confini marittimi con la Libia
[leggi tutto…]

Transizione e gas, affare in commissione Industria Senato

La commissione Industria del Senato avvierà a breve un “affare assegnato” sulla transizione energetica e il ruolo del gas e delle altre fonti
[leggi tutto…]