Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Italia ed Egitto, accordi per 8,5 miliardi nell’energia
25/07/2015 - Pubblicato in news nazionali

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha incontrato a pranzo a Villa Pamphili il primo ministro della Repubblica Araba d'Egitto Ibrahim Mahlab. A margine dell'incontro, secondo quanto si apprende, sono stati firmati otto accordi che riguardano il settore energetico, per un valore complessivo di 8 miliardi e 488 milioni di dollari. Gli accordi, tutti nel settore energetico, coinvolgono le italiane Eni, Edison, Technip Italia, Ansaldo Energia. Mise e Technip, in particolare, hanno firmato un'intesa che riguarda le due raffinerie di Midor (1,4 miliardi di dollari) e Assiut (1,6 miliardi di dollari). Ansaldo un accordo da 218 milioni di euro con la Egyptian Electricity Holding Company. Eni un accordo per lo sviluppo del giacimento del Delta del Nilo da 5 miliardi di dollari. Edison ha siglato un ministero del petrolio egiziano un'intesa per investimento da 250 milioni di dollari.

Fonte: Il Sole 24 Ore 

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Direttiva gas, trattamento diverso per gasdotti esistenti e nuovi

La nuova direttiva gas richiederà anche all'Italia di definire deroghe per i propri gasdotti col Nordafrica ma dovrebbe trattarsi di un passaggio semplice, che non richiederà lo scrutinio della Commissione previsto per i nuovi prog
[leggi tutto…]

Gas, l'Egitto lancia la sfida

Eni e Shell hanno affermato apertamente che l'Egitto è l'opzione più economica per portare sul mercato le gigantesche riserve di gas del Mediterraneo orientale, un'opzione preferibile al progetto di maxigasdotto Cipro-Grecia E
[leggi tutto…]

Eni avanza ancora nel gas libico

La spagnola Repsol è stata costretta a dichiarare lo stato di forza maggiore per il suo giacimento di Sharara.
[leggi tutto…]