Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Italgas, piano da 4 miliardi di investimenti. La spinta sulla rete e la digitalizzazioni
14/06/2018 - Pubblicato in news internazionali

Tre grandi focus: lo sviluppo della rete per continuare ad ampliarla e ammodernarla; una spinta decisa sulla digitalizzazione; un ulteriore upside attraverso nuove acquisizioni. Davanti alla comunità finanziaria, l’ad di Italgas Gallo ha tratteggiato i binari del piano strategico 2018-2024 che prevede quattro miliardi di investimenti (il 30% in più della strategia precedente), in attesa che ripartano le gare per la distribuzione, su cui comunque l’azienda è pronta a mettere in pista altri 1,6 miliardi di euro di impegno complessivo. “Ci sono due elementi importanti nel piano rispetto al 2017: il primo è la capacità di crescita indipendentemente dalle gare con un ammontare significativo di investimenti che faranno avanzare la Rab (il capitale investito netto ai fini regolatori) a un tasso medio annuo del 3,2% (7,3 miliardi a fine piano a fronte dei 5,8 miliardi del 2017)”. Il secondo invece è la digitalizzazione: il piano prevede 800 milioni investimenti che serviranno per concludere l’installazione degli smart meter, i contatori di ultima generazione.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza&Mercati – Celestina Dominelli (pag. 17)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Def, il giudizio di imprese e sindacati

È in chiaroscuro il giudizio delle categorie produttive sul Def, dopo il giro di audizioni di ieri presso le commissioni Bilancio di Camera e Senato. Gli industriali apprezzano i “due decreti approvati ma non ancora pubblicati (così de
[leggi tutto…]

Confindustria: Italia sia hub del gas. Crippa: supporto a chi si allinea al Pec

Si è svolto a Roma l'incontro tra il Comitato Energia di Confindustria e il sottosegretario allo Sviluppo economico Davide Crippa. Al centro del confronto, il Piano nazionale energia e clima e il ruolo strategico del gas naturale per la transi
[leggi tutto…]

Doppia Commessa per Saipem

Saipem si è aggiudicata nuovi contratti nel drilling offshore in Norvegia e in Medio Oriente per un totale di oltre 200 milioni di dollari.
[leggi tutto…]