Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa “Italgas indipendente da Snam può vincere più concessioni”
17/10/2016 - Pubblicato in news nazionali

Dal punto di vista societario la storia di Italgas è stata poco lineare, e dopo il 2000 c’è stato un ribaltone dietro l’altro. Nel 2003 la Italgas è stata ritirata dalla Borsa, nel 20089 Eni l’ha ceduta alla Snam, e nel novembre 2016 la stessa Snam uscirà quasi del tutto da Italgas tornando a quotarla in Borsa. Secondo Paolo Gallo, amministratore delegato di Italgas, i cambiamenti di rotta sono dovuti non solo alla liberalizzazione ma anche alla continua evoluzione del mercato del gas. Snam e Italgas – prosegue Gallo – hanno prospettive diverse: la prospettiva di Snam è europea mentre quella di Italgas è nazionale e locale. Snam vuol diventare il soggetto di una grande aggregazione europea del trasporto del gas sulle lunghe distanze. Anche Italgas vuol diventare un aggregatore, ma su un’altra scala. In Italia esistono 220 operatori nella distribuzione del metano. Un numero così alto è un’anomalia in Europa. Nel nostro paese ci sarà un consolidamento, e Italgas ne sarà protagonista. L’occasione del consolidamento verrà dalle gare imminenti per i 177 ambiti territoriali in cui sono stati raggruppati i territori degli 8 mila comuni italiani.

Fonte: La Stampa, Tutto soldi – Luigi Grassia (pag. 20)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]

Riad: <<Chi punta contro il petrolio si farà male>>

Da un lato la domanda di petrolio che fatica a recuperare i livelli pre Covid, dall’altro le disciplina sui tagli di produzione che dopo mesi di estremo rigore è tornata a vacillare.
[leggi tutto…]