Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Israele- Italia, via al gasdotto che cambia i rapporti di forza
26/11/2018 - Pubblicato in news internazionali

L’intesa tra Italia e Israele sul gasdotto EastMed non solo è stata raggiunta ma “servirà anche a contenere l’influenza araba in Europa”, assicura  il ministro israeliano per l’Energia. Oltre i 2 mila km di tubi che verranno posati nel Mediterraneo non viaggia infatti solo gas naturale, si muovono anche gli equilibri geostrategici e le sfide tra nazioni. Il gasdotto sarà la conduttura sottomarina più lunga al mondo e dovrebbe costare intorno ai 7 miliardi di dollari; la Commissione europea ha già speso 100 milioni di euro in studi di fattibilità. Il gas estratto dai giacimenti israeliani e ciprioti partirà dalle acque attorno a Cipro, passerà per l’isola di Creta, l’entroterra greco, per poi approdare al largo di Otranto, in Puglia. Per l’Italia, la firma era stata messa nel 2017 dall’allora ministro Calenda; il gasdotto potrà cambiare i rapporti dell’Europa – Italia compresa – con il Medio Oriente e la Russia di Putin.

Fonte: Corriere della Sera – Davide Frattini (pag. 15)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Snam, il core business spinge utile e marginalità

Sfruttando la positiva performance del business del trasporto gas e il mix di efficientamento della gestione operativa e ottimizzazione della struttura finanziaria, Snam ha i principali indicatori in crescita e con una netta accelerazione
[leggi tutto…]

Ruolo del gas cruciale per ridurre lo spread di prezzo con l’Europa

La transizione verso un’economia a ridotte emissioni è un’opportunità enorme per l’Italia a patto che il governo valorizzi il primato nazionale nell’uso del gas
[leggi tutto…]

Il Pniec alla prova della sostenibilità: le audizioni di Cib e Assocarta

Ieri si sono svolte in commissione Attività produttive le audizioni di Cib e Assocarta sul Pniec.
[leggi tutto…]