Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Intesa tra Opec e Russia: più petrolio sui mercati
15/06/2018 - Pubblicato in news internazionali

Opec e Russia sono pronte a venire in soccorso al mercato petrolifero con un’offerta di greggio supplementare di 300mila barili al giorno. Petrolio e tariffe punitive sono due tra le variabili in grado di impattare sulla crescita globale, con potenziale impatto sull’inflazione. L’Arabia Saudita, di concerto con Mosca, ha deciso di rottamare l’intesa siglata lo scorso anno che ha tolto dal mercato 1,8 milioni di barili al giorno. Serviva quell’accordo per risollevare prezzi crollati fino a un minimo di 30 dollari. La situazione si è capovolta, con le quotazioni che nelle scorse settimana hanno toccato un picco di 80 dollari. Il momento è reso delicato dalla crisi economica in cui è sprofondato il Venezuela. È evidente che 300mila barili in più potrebbero non bastare. Serve uno sforzo supplementare che potrebbe essere deciso nel vertice Opec del 22 giugno. Un accordo di massima per alzare la produzione c’è.

Fonte: Il Giornale – Maddalena Camera (pag. 26)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio, i Paesi del G7 chiedono la fine della guerra dei prezzi

Preoccupati per la discesa del prezzo del petrolio, ma soprattutto per la guerra dei prezzi in corso, i Paesi del G/ hanno rivolto un appello ai maggiori Paesi produttori “per cercare di aiutare gli sforzi per mantenere la stabilità economica
[leggi tutto…]

Snam guarda agli Emirati e valuta il dossier Adnoc

I piani di crescita di Snam potrebbero condurla sino in Medio Oriente
[leggi tutto…]

Il crac dello shale oil minaccia il mercato corporate mondiale

E’ nelle pianure del Texas la miccia che potrebbe far esplodere la bomba del debito corporate
[leggi tutto…]