Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Indagine prezzi Ue, verso contestazione formale
19/09/2015 - Pubblicato in news internazionali

L'Antitrust europeo potrebbe a breve formulare un richiamo formale alle società oggetto dell'indagine sui benchmark petroliferi avviata nel maggio del 2013. È quanto sostiene l'agenzia Bloomberg secondo cui la Commissione europea avrebbe chiesto ad alcune delle società in questione, trae cui Shell e Platts, di indicare quali punti dei documenti acquisiti dall'Antitrust sono segreti industriali e quindi andrebbero “oscurati” nel momento in cui dovessero diventare pubblici – ad esempio nel caso della formalizzazione delle accuse. Bloomberg cita quattro fonti vicine alla questione.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Lezioni da Davos: il rilancio <<verde>> di von der Leyen e il rischio di scontro sul commercio con Usa e Cina

Era da più di dieci anni che l’Europa cercava un ruolo internazionale trovato a Davos
[leggi tutto…]

Il Piano nazionale energia frena sull’addio al carbone nel 2025

Sull’addio al carbone nel 2025 il governo italiano è molto più cauto
[leggi tutto…]

Marcegaglia: “Greta o Trump, diffidiamo degli estremismi”

Il problema della transizione energetica va affrontato con pragmatismo dal momento che il mondo ancora si basa per l’60% sulle fonti fossili e in cui la domanda di energia è proiettata in aumento del 25% al 2030, quando la popolazione sar&agr
[leggi tutto…]