Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Idrogeno, da gas a metallo “Il sacro Graal della fisica”
29/01/2017 - Pubblicato in aspetti tecnici

Strizzando l’idrogeno gassoso in una cosiddetta incudine di diamanti alla pressione più alta mai raggiunta sulla Terra e alla temperatura di meno 268 gradi, l’elemento più abbondante dell’universo è stato costretto a diventare solido. Rispetto alla sua versione liquida, si ritiene che sia in grado di comportarsi come un materiale superconduttore a temperatura ambiente. I superconduttori hanno l’ambita proprietà di condurre elettricità senza dissiparla. Ma oggi per raggiungere questa capacità devono essere raffreddati a un centinaio di gradi sotto allo zero, se non oltre. Se l’idrogeno metallico fosse davvero in grado di comportarsi da superconduttore a temperatura ambiente, avremmo raggiunto il sacro Graal anche del risparmio energetico, non solo della fisica. Le applicazioni vanno da batterie e cavi elettrici senza dispersioni a treni a levitazione magnetica semplici da costruire, fino all’uso dell’idrogeno metallico come combustibile per le navi spaziali.

Fonte: La Repubblica – Elena Dusi (pag. 21)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Snam, sprint su rete e progetti

Se c’è un dato che più di altri racconta il potenziale di Snam sul fronte dell’idrogeno è che il 70% dei suoi metanodotti è realizzato con tubi pronti ad accoglierne il passaggio. Non a caso, ad aprile 2019, la soci
[leggi tutto…]

L’idrogeno dà prospettiva a Snam

Snam avrà un ruolo crescente nella transizione energetica basata anche sull’idrogeno
[leggi tutto…]

Gas, a giugno calo consumi limita i danni: -5,1%

I consumi di gas naturale nel mese di giugno registrano un nuovo calo, ma a cifra singola, con un ritorno alla normalità dei consumi civili che attenua l'impatto delle flessioni nell'industria e nel termoelettrico.
[leggi tutto…]