Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Ichnusa Gas passa a Italgas per 26 milioni
09/11/2017 - Pubblicato in news nazionali

La metanizzazione della Sardegna è tra i temi di rilievo del settore gas. Unica regione che ancora non gode dei benefici di una grande rete di distribuzione del gas, l’isola è al centro di svariati progetti tra cui la costruzione della cosiddetta dorsale sarda, che interessa anche al gruppo Snam. Un vuoto che Italgas cerca di colmare con l’acquisto del 100% di Ichnusa Gas da Cpl Concordia e Impresa Costruzioni Ing. Raffaello Pellegrini, annunciata ieri dal gruppo guidato da Paolo Gallo. Il prezzo pagato per la holding, che controlla 12 società titolari di altrettante licenze di costruzione e utilizzo di reti di distribuzione in 81 Comuni sardi, è 26,2 milioni, che il primo operatore italiano del gas pagherà interamente cash. A questa cifra si aggiungeranno 170 milioni (in parte finanziati dalla Regione Sardegna) che la società verserà per 10 delle 12 concessioni, mentre le rimanenti 2 sono in esercizio provvisorio. In totale, dopo i tre anni stimati per la realizzazione, la rete a regime conterà circa 1.300 chilometri di reti per un bacino potenziale di 150 mila clienti, un terzo del territorio sardo. Il closing dell’operazione è previsto per i primi mesi del 2018 ed è soggetto ad alcune condizioni.

Fonte: MF – Nicola Carosielli (pag. 15)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Rally del petrolio con ipotesi tagli

Il mercato del petrolio è forse vicino a una svolta. Arabia Saudita e Stati Uniti hanno aperto la porta alla possibilità di tagli alla produzione, anche di grande entit
[leggi tutto…]

Forniture gas, la Polonia vince l’arbitrato con la Russia

Al termine di una disputa legale durata cinque anni, il Tribunale arbitrale di Stoccolma ha accolto le tesi della polacca Pgnig, che nel 2015 aveva presentato ricorso contro Gazprom per i termini di prezzo del contratto di fornitura gas di lungo-termine f
[leggi tutto…]

Idrogeno verde, per la competitività servono 150 mld $ in 10 anni

L'idrogeno verde, prodotto per elettrolisi dall'acqua attraverso elettricità da fonte rinnovabile, è una strada promettente, ma per renderlo economicamente sostenibile – con un costo di un dollaro al kg – servono incent
[leggi tutto…]