Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Ichnusa Gas passa a Italgas per 26 milioni
09/11/2017 - Pubblicato in news nazionali

La metanizzazione della Sardegna è tra i temi di rilievo del settore gas. Unica regione che ancora non gode dei benefici di una grande rete di distribuzione del gas, l’isola è al centro di svariati progetti tra cui la costruzione della cosiddetta dorsale sarda, che interessa anche al gruppo Snam. Un vuoto che Italgas cerca di colmare con l’acquisto del 100% di Ichnusa Gas da Cpl Concordia e Impresa Costruzioni Ing. Raffaello Pellegrini, annunciata ieri dal gruppo guidato da Paolo Gallo. Il prezzo pagato per la holding, che controlla 12 società titolari di altrettante licenze di costruzione e utilizzo di reti di distribuzione in 81 Comuni sardi, è 26,2 milioni, che il primo operatore italiano del gas pagherà interamente cash. A questa cifra si aggiungeranno 170 milioni (in parte finanziati dalla Regione Sardegna) che la società verserà per 10 delle 12 concessioni, mentre le rimanenti 2 sono in esercizio provvisorio. In totale, dopo i tre anni stimati per la realizzazione, la rete a regime conterà circa 1.300 chilometri di reti per un bacino potenziale di 150 mila clienti, un terzo del territorio sardo. Il closing dell’operazione è previsto per i primi mesi del 2018 ed è soggetto ad alcune condizioni.

Fonte: MF – Nicola Carosielli (pag. 15)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Elettricità e gas, i numeri UE sul primo trimestre

La combinazione delle misure di confinamento per la pandemia e di condizioni meteorologiche insolitamente buone ha determinato un'estrema volatilità nel primo trimestre 2020 sui mercati europei dell'energia
[leggi tutto…]

Energia, l’idrogeno al 13-14% nel mix europeo entro il 2050

Sullo sfondo c’è l’obiettivo di decarbonizzare l’economia europea, traguardo che verrà raggiunto anche tramite l’idrogeno, che dovrebbe crescere nel mix energetico fino al 13-14% da qui al 2050 puntando soprattutto su
[leggi tutto…]

Ad agosto arriva il gas in Puglia. Turisti sulle spiagge del Tap

Il metano che viene estratto dal Mar Caspio fino alla settimana scorsa arrivava sui monti del Pindo al confine tra la Grecia e l’Albania
[leggi tutto…]