Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Guerra aperta fra Trump e Opec
26/09/2018 - Pubblicato in news internazionali

Dinanzi ai delegati di 193 Paesi l’inquilino della Casa Bianca ha accusato il cartello dei Paesi esportatori di petrolio (12 membri che controllano il 78% delle riserve mondiali) di mantenere artificialmente alto il costo del greggio. L’Arabia Saudita, il maggior produttore di oro nero al mondo, ha però interessi diversi rispetto al presidente statunitense. Il principe ereditario saudita Mohammed Bin Salman ha bisogno di fondi pe finanziare l’ambizioso programma di riforme Vision 2030. Inoltre una fiammata del greggio potrebbe aumentare il valore del colosso petrolifero Saudi Aramco.

Fonte: MF – Francesco Bertolino (pag. 4)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Affondo Usa sull’Iran, impennata del petrolio

L’amministrazione Trump sbarra del tutto i cancelli internazionali al petrolio dell’Iran, eliminando le deroghe che aveva finora concesso a otto paesi tra i quali l’Italia
[leggi tutto…]

Def, il giudizio di imprese e sindacati

È in chiaroscuro il giudizio delle categorie produttive sul Def, dopo il giro di audizioni di ieri presso le commissioni Bilancio di Camera e Senato. Gli industriali apprezzano i “due decreti approvati ma non ancora pubblicati (così de
[leggi tutto…]

Confindustria: Italia sia hub del gas. Crippa: supporto a chi si allinea al Pec

Si è svolto a Roma l'incontro tra il Comitato Energia di Confindustria e il sottosegretario allo Sviluppo economico Davide Crippa. Al centro del confronto, il Piano nazionale energia e clima e il ruolo strategico del gas naturale per la transi
[leggi tutto…]