Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Guerra aperta fra Trump e Opec
26/09/2018 - Pubblicato in news internazionali

Dinanzi ai delegati di 193 Paesi l’inquilino della Casa Bianca ha accusato il cartello dei Paesi esportatori di petrolio (12 membri che controllano il 78% delle riserve mondiali) di mantenere artificialmente alto il costo del greggio. L’Arabia Saudita, il maggior produttore di oro nero al mondo, ha però interessi diversi rispetto al presidente statunitense. Il principe ereditario saudita Mohammed Bin Salman ha bisogno di fondi pe finanziare l’ambizioso programma di riforme Vision 2030. Inoltre una fiammata del greggio potrebbe aumentare il valore del colosso petrolifero Saudi Aramco.

Fonte: MF – Francesco Bertolino (pag. 4)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Ruolo del gas cruciale per ridurre lo spread di prezzo con l’Europa

La transizione verso un’economia a ridotte emissioni è un’opportunità enorme per l’Italia a patto che il governo valorizzi il primato nazionale nell’uso del gas
[leggi tutto…]

Il Pniec alla prova della sostenibilità: le audizioni di Cib e Assocarta

Ieri si sono svolte in commissione Attività produttive le audizioni di Cib e Assocarta sul Pniec.
[leggi tutto…]

Gas, ancora fumata nera tra Mosca e Kiev

Ancora un nulla di fatto tra Russia e Ucraina nel nuovo trilaterale con la Ue su un nuovo contratto di transito del gas russo verso l'Europa
[leggi tutto…]