Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Greggio, estrazioni da primato per la Russia
03/01/2018 - Pubblicato in news internazionali

La Russia nel 2017 ha visto la propria produzione petrolifera salire a quota 10,98 milioni di barili al giorno (mbg) lo 0,1% in rispetto all’anno precedente. Si tratta del massimo dai tempi del collasso dell’Unione Sovietica. Il leggerissimo aumento assume un rilievo diverso alla luce dell’adesione del Paese al programma Opec per ridurre le estrazioni, favorire il riassorbimento delle scorte a livello mondiale e sostenere la ripresa dei prezzi. Il record russo è stato stabilito grazie agli incrementi produttivi realizzati prima della ratifica del primo accordo sui tagli Opec: infatti l’output russo nell’ottobre 2016 viaggiava al ritmo di 11,23 mbg. Successivamente il paese decise di ridurre l estrazioni di 300 mila bg.

Fonte: Il Sole 24 Ore Finanza & Mercati – B. Ce. (pag. 24)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Rissa sulle riserve di gas a Cipro

Al largo di Cipro la tensione è alta. Il dipartimento di Stato Usa segue da vicino l’evolversi della situazione e ha già inviato dei rinforzi nella zona.
[leggi tutto…]

Trading gas in aumento al Psv

Trading di gas in aumento a maggio al Punto di scambio virtuale (Psv), seppure nell’ambito del consueto ripiego primaverile delle contrattazioni.
[leggi tutto…]

Pniec, ecco le raccomandazioni della Ue

Phase-out carbone, ruolo gas, sviluppo rinnovabili, impatto del capacity market sui prezzi, sussidi ai fossili, efficienza, sicurezza, povertà energetica, finanziamenti alla ricerca.
[leggi tutto…]