Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Greggi ancora in calo. A New York calano le scommesse al rialzo
13/07/2016 - Pubblicato in news internazionali

 

Sui circuiti elettronici internazionali, le quotazioni del barile hanno avviato la settimana in leggero calo, con le quotazioni dei prodotti spot in Europa che hanno viaggiato miste: in calo diesel e oli combustibili, in aumento benzina e gasolio riscaldamento. Intanto a New York continuano a calare le scommesse al rialzo. Secondo i dati Cftc, nell'ultima settimana le posizioni nette lunghe degli investitori non commerciali sono diminuite di 4.567, scendendo sotto la quota psicologica dei 300.000 contratti, cosa che non succedeva da maggio scorso. Secondo gli analisti di Barklays Capital Market, il livello delle scorte petrolifere mondiali potrebbe tornare a salire, dopo la breve parentesi della driving season estiva. Questa previsione sta spingendo al ribasso i greggi, ormai molto lontani da quota 50. Lunedì il Paniere Opec, composto da 13 greggi diversi, è sceso a 42,21 dollari al barile (-0,38), il Light crude a 44,76 (-0,65), il Brent a 46,25 (-0,51).

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sarraj: “Senza petrolio crisi catastrofica”

Pur con la guerra civile da ormai 9 anni, la produzione di petrolio finora si era mantenuta costante e ha permesso al governo, anzi ai due governi della Lobia, di continuare a funzionare, pagare i dipendenti pubblici e le milizia impegnate nei combattimen
[leggi tutto…]

Le emissioni non aumentano anche se l’economia è cresciuta: ecco perché è una buona notizia

Contrariamente alle attese, nel 2019 le emissioni mondiali di CO2 – il principale dei gas serra responsabili del riscaldamento globale- non sono aumentate
[leggi tutto…]

Chi vince e chi perde con il Green New Deal

New Green Deal. Sbagliare una mossa potrebbe costare salato
[leggi tutto…]