Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa I giganti dell’oil&gas
03/06/2017 - Pubblicato in news internazionali

Quattro mesi dopo la fusione tra il gruppo texano Fmc con la francese Technip, il matrimonio comincia ad andare stretto. Il baricentro è troppo spostato verso gli Usa e tardano ad arrivare i risultati sperati in termini di aggiudicazione di maxi-contratti. Sia Technip che Saipem hanno ottenuto il 1 giugno due importanti ordini da Eni e i suoi partner in Mozambico. Saipem si occuperò delle perforazioni offshore. Technip lavorerà alla realizzazione della piattaforma galleggiante di trattamento del gas. L’obiettivo di un 27% del mercato mondiale delle perforazioni è da verificare. Operazioni di altro genere sono rinviate a quando il prezzo del petrolio risalirà e le oil company riprenderanno ad investire. Dsecommissioning e realizzazione di impianti eolici offshore sono le scelte d’elezioni. La prima attività dovrebbe avere un boom nei prossimi anni perché andranno ad esaurirsi alcuni giacimenti ormai maturi e le compagnie petrolifere dovranno smantellare le piattaforme. La seconda attività è legata ai progetti di grandi gruppi energetici come il francese Edf e il danese Vestas.

Fonte: MF – Angela Zoppo (pag. 26)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Regno Unito, il breve addio al carbone. Entro il 2025 chiuse tutte le centrali

Il Governo inglese ha stabilito la data del 2025 per la scadenza ufficiale dell’era del carbone, ma la fine potrebbe arrivare in anticipo
[leggi tutto…]

Pec, parte la consultazione Vas

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 181 del 3 agosto l'avviso con cui la Presidenza del Consiglio dei ministri comunica l'avvio della consultazione per la procedura di Valutazione ambientale strategica
[leggi tutto…]

Energia, rallentano gli utili dei big. Pesa il crollo del prezzo del gas

Non è il tracollo di tre anni fa, quando le società petrolifere toccarono in Borsa i minimi storici da inizio secolo.
[leggi tutto…]