Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gazprom, nuovo tubo da Yamal
20/01/2017 - Pubblicato in news internazionali

Ieri Gazprom ha inaugurato un nuovo gasdotto a Bovanenkovskoye nella penisola di Yamal, Russia siberiana nordoccidentale. Presente alla cerimonia Alexey Miller, Ceo del compagnia russa, e in conference call anche il presidente della Federazione Russa Vladimir Putin. La nuova conduttura, Bovanenkovo-Ukhta 2, potenzia il collegamento tra il maggior campo gasifero della penisola siberiana con la Russia's Unified Gas Supply System. “Il nuovo gasdotto, Bovanenkovo-Ukhta 2, costruito come parte della corridoio settentrionale di trasmissione del gas, rimodella la geografia dei flussi di gas sia per il rifornimento domestico sia per le esportazioni”, ha commentato Miller in apertura della cerimonia, aggiungendo che il “corridoio settentrionale diventa fondamentale per il rifornimento di gas per tutta la Russia europea ed integra la più breve, affidabile ed efficiente via per l'esportazione di gas in Europa, che passa dalla penisola di Yamal alla Germania attraverso il Mar Baltico”. Nonostante le resistenze di alcuni paesi europei, primo tra tutti la Polonia, infatti il progetto russo del Nord Stream 2 procede.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio, nuovo rialzo sull’escalation di tensioni Usa-Iran

La decisione della Casa Bianca sul mancato rinnovo delle esenzioni per poter importare greggio dall’Iran ha avviato una spirale di tensione in grado di dare una nuova spinta ad un rally nelle quotazioni dell’oro nero.
[leggi tutto…]

Affondo Usa sull’Iran, impennata del petrolio

L’amministrazione Trump sbarra del tutto i cancelli internazionali al petrolio dell’Iran, eliminando le deroghe che aveva finora concesso a otto paesi tra i quali l’Italia
[leggi tutto…]

Def, il giudizio di imprese e sindacati

È in chiaroscuro il giudizio delle categorie produttive sul Def, dopo il giro di audizioni di ieri presso le commissioni Bilancio di Camera e Senato. Gli industriali apprezzano i “due decreti approvati ma non ancora pubblicati (così de
[leggi tutto…]