Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il gasdotto pugliese va fatto a dispetto delle lagne cinquestelle
25/07/2018 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

La tenuta del Movimento 5 Stelle al governo passa dal gasdotto Tap in Puglia. Simbolo di indipendenza energetica e di crescita, di investimenti, sviluppo e infrastrutture. La legittimazione del Tap, già voluto dai precedenti governi e dall’Europa, è arrivata direttamente da Baku, in Azerbijan, dove il grande tubo della discordia comincia, da parte del Presidente della Repubblica. Risultano ancora non spesi dieci milioni di investimenti infrastrutturali nell’area interessata, che però non trovano utilizzo perché le amministrazioni locali vi si oppongono. Ma a parte le beghe interne, quello del gasdotto Tap è un tema che va a toccare anche i rapporti internazionali dell’Italia che passano attraverso la politica energetica. Non a caso, la visita del Presidente Mattarella in Azerbaijan, più volte rimandata, è arrivata dopo il vertice Nato di Bruxelles dell’11 e 12 luglio scorso.

Fonte: Libero – Paola Tommasi (pag. 11)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sale a 100 miliardi il fondo per finanziare il Green new deal

Doveva essere approvato l’11 dicembre prossimo, ma dopo l’annuncio della nuova presidente della Commissione Europea, von der Leyen che, invece dei 35 iniziali, punta a mobilitare 100 miliardi di euro per finanziare la transizione verso un&rsqu
[leggi tutto…]

Gas: a novembre frenano le centrali, industria ancora in caduta

Consumi di gas italiani in calo a novembre per una flessione a doppia cifra del termoelettrico, la prima riduzione da nove mesi in questo settore di consumo, e un nuovo forte calo dell'industria che hanno compensato la ripresa della domanda per risca
[leggi tutto…]

Il gas russo apre la via per la Cina: l’Europa non è più l’unico mercato

Per la prima volta un gasdotto russo punta in direzione opposta all’Europa
[leggi tutto…]