Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il gasdotto nel mirino dell'Isis (e dei rapitori)
09/03/2016 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

A Mellitah, luogo della vicenda, sulla costa libica, vi è il complesso dell’Eni e il gasdotto Greenstream, il più lungo gasdotto del Mediterraneo che fornisce gas fino a Gela, direttamente dalla Libia. Il gasdotto, costruito dalla Saipem è lungo 520 km. E’ vitale per l’Italia e per l’Europa. Farlo saltare sarebbe per l’Isis un attentato dagli effetti superiori a quelli dell’attentato di Parigi.

(Fonte: Il Giornale)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Ruolo del gas cruciale per ridurre lo spread di prezzo con l’Europa

La transizione verso un’economia a ridotte emissioni è un’opportunità enorme per l’Italia a patto che il governo valorizzi il primato nazionale nell’uso del gas
[leggi tutto…]

Il Pniec alla prova della sostenibilità: le audizioni di Cib e Assocarta

Ieri si sono svolte in commissione Attività produttive le audizioni di Cib e Assocarta sul Pniec.
[leggi tutto…]

Gas, ancora fumata nera tra Mosca e Kiev

Ancora un nulla di fatto tra Russia e Ucraina nel nuovo trilaterale con la Ue su un nuovo contratto di transito del gas russo verso l'Europa
[leggi tutto…]