Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gasdotto EastMed: incontro a Bruxelles tra Italia, Israele, Grecia e Cipro
25/01/2017 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Si è svolto ieri a Bruxelles un incontro tra Shaul Meridor, direttore generale del ministero dell'Energia israeliano, e alti funzionari ministeriali di Italia, Grecia e Cipro. Oggetto dell'incontro il progetto di gasdotto EastMed, che dovrebbe convogliare verso l'Europa le risorse del giacimento offshore Leviathan nel Mediterraneo Orientale. La notizia è stata ripresa dall'agenzia di stampa Nova ed era apparsa nei giorni scorsi anche sul quotidiano economico israeliano Globes. Secondo la testata israeliana, Edison sarebbe il candidato ideale per occuparsi di quello che, se realizzato, diventerebbe il più lungo gasdotto al mondo con una lunghezza di circa 2mila chilometri. Una pipeline da 12 miliardi di mc annui con approdo in Grecia, da cui il gas potrebbe proseguire nei Balcani e in Italia e da qui nel resto l'Europa. Il costo ammonterebbe a 5,7 miliardi di dollari, secondo una stima della joint venture tra Edison e la greca Depa. Sempre l'agenzia Nova ha riportato alcuni dettagli dell'incontro esplorativo, in cui si è cercato di aggiornare lo studio di fattibilità dell'intero progetto.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Dorsale adriatica Snam, il CdS chiede informazioni al Minambiente

Il Ministero dell’Ambiente ha inviato nell’ottobre 2013 e nel maggio 2015 due richieste di parere in merito a due ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica
[leggi tutto…]

Eni, l’upstream spinge gli utili. Produzione ai massimi storici

Sfruttando il contributo del quarto trimestre, Eni manda in archivio i conti con un preconsuntivo sopra le stime degli analisti e conferma un dividendo 2018 di 83 cent (a fronte degli 80 dell’anno prima).
[leggi tutto…]

Direttiva gas, trattamento diverso per gasdotti esistenti e nuovi

La nuova direttiva gas richiederà anche all'Italia di definire deroghe per i propri gasdotti col Nordafrica ma dovrebbe trattarsi di un passaggio semplice, che non richiederà lo scrutinio della Commissione previsto per i nuovi prog
[leggi tutto…]