Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gasdotti Ue, da novembre capacità NET4GAS su Prisma
23/10/2015 - Pubblicato in aspetti tecnici,news internazionali

Il gestore della rete di trasporto gas della Repubblica Ceca NET4GAS inizierà dal 1 novembre a commercializzare capacità sulla piattaforma europea Prisma ai punti di interconnessione Brandov–Stegal, Hora Svaté Kateriny-Olbernhau, Hora Svaté Kateriny-Sayda e Brandov – OPAL alla frontiere Nord con la Germania, al punto di interconnessione Waidhaus alla frontiera Ovest con la Germania e a quello di Lanžhot alla frontiera con la Slovacchia. La piattaforma Prisma consente oggi l'allocazione congiunta della capacità di trasporto di 35 operatori di rete europei. La rete di NET4GAS si estende oggi per icrca 3.800 km e trasporta circa 45 miliardi di mc di gas all'anno di cui il 15-20% per il consumo interno del Paese. La rete ceca collega la Germania con lo hub austriaco di Baumgarten, al confine con la Slovacchia, dove transita gran parte del gas russo diretto in Europa. Dalla Repubblica Ceca e da qui in Slovacchia transita inoltre una quota rilevante dei volumi forniti in reverse flow dall'Europa all'Ucraina negli ultimi anni.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Kerry: <<Europa e Usa insieme su Green deal e lotta al virus>>

Le due grandi sfide della green economy e della pandemia richiedono una risposta congiunta di Europa e Stati Uniti. Ora, con Biden alla Casa Bianca, tutto sarà più facile ma solo se si seguirà la strada della democrazia e della difesa
[leggi tutto…]

Petrolio, con Biden lo shale perde anche l’appoggio politico

Indifferente al cambio della guardia alla Casa Bianca, il petrolio continuala sua avanzata sui mercati finanziari, dove si mantiene ai massimi da quasi un anno, vicino a 57 dollari nel caso del Brent, e intorno a 54 nel caso del Wti.
[leggi tutto…]

Sanzioni Usa e caso Navalny, Nord Stream 2 torna nel mirino

Doppio attacco al Cremlino, nel pomeriggio di ieri. Il primo è partito dalla Casa Bianca nelle ultimissime ore dell’amministrazione Trump, che ha sganciato il suo siluro finale sul Nord Stream 2
[leggi tutto…]