Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gasdotti, Saipem in corsa per il Grecia-Bulgaria
12/09/2018 - Pubblicato in news internazionali

Una dozzina di soggetti, tra cui Saipem, hanno presentato la proposte iniziali per la realizzazione dell'interconnector Grecia Bulgaria (ICGB) che permetterà di veicolare il gas del Corridoio Sud verso i Balcani. Lo ha annunciato la stessa società, partecipata alla pari dallla Bulgarian Energy Holding dello Stato bulgaro e da Igi Poseidon, jv paritaria tra la greca Depa e Edison, che in parallelo porta avanti anche un progetto omonimo di gasdotto Grecia-Italia. ICGB aveva avviato la gara in aprile per la progettazione fornitura e costruzione del gasdotto a 182 km dal costo stimato di 145 mln di euro. Il vincitore della gara avrà 18 mesi per completare l'opera. Accanto a Saipem hanno presentato proposte un consorzio che include l'azera SOCAR, un'altra italiana, la Sicim, la greca J&P Avax, la turca Fernas, un consorzio tra Sicilsaldo, Nuova Ghizzoni e Inrakat, e uno tra la tedesca Max Streicher e la greca Terna. ICGB dovrà ora compilare una shortlist. Attraverso il futuro gasdotto la Bulgaria di punta a importare 1 mld mc/a di gas azero, introducendo per la prima volta un secondo fornitore di gas sul marcato nazionale accanto alla Russia.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Marcegaglia: “Greta o Trump, diffidiamo degli estremismi”

Il problema della transizione energetica va affrontato con pragmatismo dal momento che il mondo ancora si basa per l’60% sulle fonti fossili e in cui la domanda di energia è proiettata in aumento del 25% al 2030, quando la popolazione sar&agr
[leggi tutto…]

Libia, resta forte la morsa di Haftar sui pozzi petroliferi

Continua, anche dopo Berlino, il gioco al rialzo del generale Haftar che non allenta la presa su porti e produzione di petrolio
[leggi tutto…]

Crisi energetica in caso di stop a investimenti nelle fossili

Anche se finanza, industria e governi promettono di fare passi in avanti sul tema della sostenibilità, gli ambientalisti esigono impegni ben più radicali
[leggi tutto…]