Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gas, l'Ucraina taglia le importazioni dalla Russia
31/10/2015 - Pubblicato in news internazionali

L'Ucraina manterrà l'impegno di ritirare 2 miliardi di metri cubi di gas russo in ottobre, come concordato a fine settembre, ma dal 1° novembre ridurrà drasticamente i prelievi, perché il gas europeo le costa meno, e conta di interrompere del tutto le importazioni di metano russo nel 2016. Lo ha dichiarato il numero uno della società ucraina di Stato Naftogaz, Andriy Kobolev. “Abbiamo effettuato i pagamenti anticipati e interromperemo i prelievi (intensivi) sabato”, ha detto Kobolev secondo quanto riporta il Platts. “Continueremo a comprare domenica ma saranno quantitativi inferiori. (...) Le importazioni di gas russo scenderanno a un livello da definire”, ha detto Kobolev, “qualunque importazione continuativa dalla Russia dipenderà dal prezzo”. L'Ucraina ha acquistato gas russo in ottobre a 227 dollari per 1.000 mc ma Kiev ha continuato a sostenere che si tratta di un prezzo troppo elevato. Negli ultimi anni l'Ucraina ha acquistato quantitativi crescenti di gas dall'Europa attraverso l'inversione dei flussi sui gasdotti da Polonia e Slovacchia, la cui capacità è stata potenziata.

Fonte: Staffetta Quotidiana 

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Kerry: <<Europa e Usa insieme su Green deal e lotta al virus>>

Le due grandi sfide della green economy e della pandemia richiedono una risposta congiunta di Europa e Stati Uniti. Ora, con Biden alla Casa Bianca, tutto sarà più facile ma solo se si seguirà la strada della democrazia e della difesa
[leggi tutto…]

Petrolio, con Biden lo shale perde anche l’appoggio politico

Indifferente al cambio della guardia alla Casa Bianca, il petrolio continuala sua avanzata sui mercati finanziari, dove si mantiene ai massimi da quasi un anno, vicino a 57 dollari nel caso del Brent, e intorno a 54 nel caso del Wti.
[leggi tutto…]

Sanzioni Usa e caso Navalny, Nord Stream 2 torna nel mirino

Doppio attacco al Cremlino, nel pomeriggio di ieri. Il primo è partito dalla Casa Bianca nelle ultimissime ore dell’amministrazione Trump, che ha sganciato il suo siluro finale sul Nord Stream 2
[leggi tutto…]