Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il gas torna più caro in Europa con la CO2
16/07/2019 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Sul principale hub nel Vecchio continente, il Ttf olandese, il gas è arrivato a 14 €/MWh sul mercato del giorno prima (+60% rispetto a fine giugno). Al Psv italiano il prezzo day-ahead è arrivato a guadagnare il 7% toccando i 15 €/MWh. Il rally si accompagna a quello della CO2 (29,50 €/tonn) e al recupero delle ultime settimane del prezzo del petrolio (67 $/barile). A causare il rialzo ci sono fattori specifici come la manutenzione imprevista del giacimento Aasta Hansteen, che ha fatto crollare le forniture di gas in Norvegia. Ma sugli hub europei il prezzo del gas è in ripresa anche per le consegne più lontane nel tempo, tanto che è tornato a superare quello del Gnl in Asia, e questo attirerà nuovi carichi nel continente.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Sissi Bellomo (pag. 15)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Il Tap è operativo: in Italia è giunto il primo gas azero

Il gasdotto Tap è finito. E non solo, ha cominciato a funzionare. Lo ha annunciato nei giorni scorsi la società, raccontando di aver avviato le operazioni commerciali
[leggi tutto…]

Tariffe trasporto gas, Acer valuta un tetto ai moltiplicatori

L'Acer ha avviato una consultazione sulla revisione dei criteri di formazione delle tariffe del gas per la capacità a breve termine
[leggi tutto…]

Il gas resterà chiave, ma la crescita è finita

Il gas rimarrà una fonte energetica europea fondamentale per decenni, ma la crescita è probabilmente terminata e il declino sembra inevitabile
[leggi tutto…]