Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gas, dagli scarti nasce un tesoro, il rinnovabile fa bene e conviene
23/04/2018 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

In ballo non c’è solo la salvaguardia dell’ambiente, ma anche importanti implicazioni di business. Il gas prodotto da fonti rinnovabili, utilizzato nelle infrastrutture già esistenti, può avere un ruolo chiave nell’abbattimento delle emissioni in Europa, garantendo da qui al 2050 un risparmio di circa 140 miliardi di euro l’anno. A rivelarlo è un report commissionato alla società di consulenza Ecofys dal consorzio Gas for Climate, che riunisce sette grandi aziende europee nel trasporto di gas naturale (Snam, Enagas, Fluxys, Gasunie, GrtGaz, Open Grid Europe e Tigf) e due associazioni attive nel settore del gas rinnovabile (Consorzio Italiano Biogas e European Biogas Association). Dallo studio emerge come sia possibile aumentare la produzione di gas rinnovabili nell’ordine di 122 miliardi di metri cubi annui entro il 2050, includendo nel calcolo sia l’idrogeno rinnovabile sia il biometano. Quest’ultimo incarna in pieno il concetto di economia circolare: dagli scarti e dai rifiuti dei processi produttivi è possibile ottenere ulteriori benefici evitando sprechi di materia e di energia. Il contributo del biometano nelle infrastrutture del gas per riscaldare gli edifici, produrre elettricità affiancando eolico e solare e alimentare i trasporti pesanti sia via terra sia via mare può avere un effetto moltiplicatore.

Fonte: La Repubblica, Affari & Finanza – Luigi dell’Olio (pag. 43)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

I prezzi della CO2 alle stelle: pericoli per famiglie e imprese

Il mercato europeo dell’energia elettrica oggi è caratterizzato da un tale squilibrio da rendere inevitabile un amaro rincaro della bolletta.
[leggi tutto…]

Stoccaggi gas, prelievi record in Europa

Nell’inverno 2020-2021 raggiunta quota 720 TWh
[leggi tutto…]

Snam & C, i primi utili dal Tap

Dall’inizio dell’anno il gasdotto Tap ha già trasportato oltre 1,3 miliardi di metri cubi di gas. Ma ancora prima, nel corso del 2020, ha iniziato anche a far affluire i primi utili nelle casse degli azionisti del consorzio Tap Ag
[leggi tutto…]