Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Con gas e rinnovabili si può fare business rispettando l’ambiente
27/10/2017 - Pubblicato in news nazionali

La riconversione industriale delle raffinerie di Venezia e Gela è un tassello fondamentale di una strategia più ampia nell’ambito della lotta ai cambiamenti climatici, che passa per interventi operativi e gestionali e lo sviluppo di linee di ricerca di innovazione tecnologica. «Per noi», ha spiegato l’ad dell’Eni, Claudio Descalzi nel corso della visita del premier Paolo Gentiloni allo stabilimento Eni Green Refinery di Marghera, «è un momento molto importante, abbiamo fatto una scelta legata non solo alla raffinazione o alla chimica, ma legata all’ambiente, alla sicurezza sul lavoro, alla trasformazione di un business». Sul versante della trasformazione industriale il gruppo ha investito negli ultimi anni 4 miliardi. E altrettanti ne investirà nei prossimi 4 anni. La bioraffineria è stata realizzata con tecnologie 100% Eni che ora il gruppo venderà «progetto per progetto ad altre realtà industriali». «La transizione energetica e la decarbonanizzazione di questo stabilimento sono l'esempio migliore per dire che si può fare industria nel rispetto dell'ambiente», ha aggiunto la presidente del gruppo, Emma Marcegaglia.

Fonte: Libero – red. (pag. 16)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio, nuovo rialzo sull’escalation di tensioni Usa-Iran

La decisione della Casa Bianca sul mancato rinnovo delle esenzioni per poter importare greggio dall’Iran ha avviato una spirale di tensione in grado di dare una nuova spinta ad un rally nelle quotazioni dell’oro nero.
[leggi tutto…]

Affondo Usa sull’Iran, impennata del petrolio

L’amministrazione Trump sbarra del tutto i cancelli internazionali al petrolio dell’Iran, eliminando le deroghe che aveva finora concesso a otto paesi tra i quali l’Italia
[leggi tutto…]

Def, il giudizio di imprese e sindacati

È in chiaroscuro il giudizio delle categorie produttive sul Def, dopo il giro di audizioni di ieri presso le commissioni Bilancio di Camera e Senato. Gli industriali apprezzano i “due decreti approvati ma non ancora pubblicati (così de
[leggi tutto…]