Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gas, Poletti: perché è importante rispondere alla consultazione Acer
31/07/2019 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

La commissaria Arera e presidente del Board of Regulators dell'Agenzia Clara Poletti sulle tariffe di trasporto Acer riconosce apertamente il problema e ipotizza una soluzione. Il recente documento di consultazione di Acer per definire raccomandazioni alla nuova Commissione Ue su un futuro “pacchetto gas” è un'occasione preziosa per l'Italia. “Formalmente – spiega Poletti - l'esito della consultazione sarà una raccomandazione di Acer” in vista della possibile definizione di un “pacchetto gas”, che faccia il paio con il recente Clean Energy Package. Primo punto per interesse è certamente quello delle tariffe di trasporto, su cui mesi fa proprio Arera lanciava l'allarme sugli impatti delle revisioni tedesca e francese sui costi per gli importatori italiani. “Il documento riconosce una potenziale criticità e sarebbe Acer a raccomandare alla Commissione Ue di adottare delle soluzioni” ha dichiarato Poletti. Secondo tema di interesse è la regolazione degli sviluppi infrastrutturali. Una questione è se “consentire o no agli operatori infrastrutturali di entrare con investimenti in attività che sono in parte nuove”, continua Poletti, su cui la regolazione sull'unbundling e il quadro regolatorio attuale non si pronunciano. Legato al tema delle infrastrutture c'è poi quello degli scenari. “Si riconosce – osserva Poletti – che i Tso e i Dso non sono più soggetti neutri oggi”. Per questo l'ipotesi è che, non la pianificazione delle infrastrutture, che resta in capo ai gestori, ma la definizione degli scenari “possa essere sottratta agli Entso e data a un soggetto indipendente”. Infine sul nodo della governance e la possibile costituzione di un organismo di coordinamento dei gestori di distribuzione di gas Poletti ha commentato che “La domanda è se anche nel gas lo sviluppo dei nuovi gas e la decentralizzazione richiedano lo sviluppo di un'entità nuova a livello di distributori”. E sempre in tema di green gas, il documento affronta il nodo dei progetti di interesse comune (Pci), proponendo di “includere anche le nuove tecnologie per la transizione, come P2G e biometano”.  Acer insomma scommette ancora su un ruolo forte del gas. “Si andrà sempre più verso un green gas che ad oggi non è neanche esattamente definito cosa sia”, dal P2G, al biometano all'idrogeno senza dimenticare la Ccs ha concluso Poletti.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

UE, due bandi per progetti d’interesse comune

La Commissione europea ha aperto due call for applications per progetti nell'ambito delle reti intelligenti (“smart grids”) e delle reti per il trasporto della CO2 da far rientrare nel quinto elenco di progetti d'interesse comune &nd
[leggi tutto…]

Gas, scatta la maxi speculazione. In Europa volatilità da Bitcoin

Gas come il Bitcoin, condizioni senza precedenti quelle in cui è precipitato il mercato, con i vertiginosi rincari del Gnl in Asia che hanno innescato un’ estrema volatilità sugli hub europei
[leggi tutto…]

Idrogeno verde anche per alimentare nuove centrali a gas

Fuori l’idrogeno blu, dentro l’idrogeno verde prodotto da fonti di energia rinnovabile.
[leggi tutto…]