Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gas Natural, sfida a cinque tra i big dell’energia
02/10/2017 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

L’asta per la cessione degli asset italiani del gruppo spagnolo Gas Natural ha visto la partecipazione dei big dell’energia con l’esclusione di Eni ed Enel. Una sfida che potrebbe valere fino a un miliardo di euro, giunta al suo momento decisivo: potrebbe decidersi già questa settimana. Per gli addetti ai lavori l’uscita di Gas Natural dal nostro paese è soltanto la prima pedina a cadere nel processo di riduzione degli operatori nel settore del gas. Chi vince potrebbe avvantaggiarsi rispetto ai concorrenti in vista della completa liberalizzazione prevista per la metà del 2019. Gas Natural ha messo in vendita gli asset principali: quasi mezzo milione di clienti finali, nonché una rete di distribuzione del gas forte di 7300 chilometri e 460mila punti di riconsegna. Inoltre nell’offerta sono ricompresi sia il progetto di un rigassificatore a Trieste, sia il contratto per la fornitura ventennale di gas all’Azerbaijan che arriverà in Italia attraverso il Tap. A quanto risulta nessuno degli interessati ha presentato un’offerta per tutto il pacchetto: si procederà quindi a uno spezzatino.

Fonte: La Repubblica, Affari&finanza – L P (pag. 39)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Kerry: <<Europa e Usa insieme su Green deal e lotta al virus>>

Le due grandi sfide della green economy e della pandemia richiedono una risposta congiunta di Europa e Stati Uniti. Ora, con Biden alla Casa Bianca, tutto sarà più facile ma solo se si seguirà la strada della democrazia e della difesa
[leggi tutto…]

Petrolio, con Biden lo shale perde anche l’appoggio politico

Indifferente al cambio della guardia alla Casa Bianca, il petrolio continuala sua avanzata sui mercati finanziari, dove si mantiene ai massimi da quasi un anno, vicino a 57 dollari nel caso del Brent, e intorno a 54 nel caso del Wti.
[leggi tutto…]

Sanzioni Usa e caso Navalny, Nord Stream 2 torna nel mirino

Doppio attacco al Cremlino, nel pomeriggio di ieri. Il primo è partito dalla Casa Bianca nelle ultimissime ore dell’amministrazione Trump, che ha sganciato il suo siluro finale sul Nord Stream 2
[leggi tutto…]