Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il gas “made in Usa” sbarca anche in Italia. Servirà per l’inverno
03/12/2016 - Pubblicato in news nazionali

Per la prima volta lo shale gas americano arriva in Italia. Il primo carico sotto forma di gas naturale liquefatto (GNL) era atteso per lo scorso fine settimana a Livorno ed è diretto a metterci al sicuro da eventuali emergenze invernali, come improvvisi picchi di domanda dovuti al freddo o situazioni di crisi come erano state in passato le “guerre del gas” tra Russia e Ucraina. Ad annunciare la notizia è Uniper, che superando altri otto concorrenti ha vinto la gara per il cosiddetto servizio di peak shaving indetta da Offshore Lng Toscana (Olt), il rigassificatore galleggiante ormeggiato a Livorno, individuato come infrastruttura strategica, destinata proprio a garantire la sicurezza del sistema di approvvigionamento del gas. La società tedesca ha deciso di assolvere all’obbligo della consegna con gas “made in Usa”: un carico di 105 mila metri cubi di Gnl proveniente dall’impianto di Sabine Pass, in Louisiana.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Finanza&Mercati – Sissi Bellomo (pag. 29)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Dorsale adriatica Snam, il CdS chiede informazioni al Minambiente

Il Ministero dell’Ambiente ha inviato nell’ottobre 2013 e nel maggio 2015 due richieste di parere in merito a due ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica
[leggi tutto…]

Eni, l’upstream spinge gli utili. Produzione ai massimi storici

Sfruttando il contributo del quarto trimestre, Eni manda in archivio i conti con un preconsuntivo sopra le stime degli analisti e conferma un dividendo 2018 di 83 cent (a fronte degli 80 dell’anno prima).
[leggi tutto…]

Direttiva gas, trattamento diverso per gasdotti esistenti e nuovi

La nuova direttiva gas richiederà anche all'Italia di definire deroghe per i propri gasdotti col Nordafrica ma dovrebbe trattarsi di un passaggio semplice, che non richiederà lo scrutinio della Commissione previsto per i nuovi prog
[leggi tutto…]