Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gas, intesa per l'Europa centro- e sud-orientale
11/07/2015 - Pubblicato in news nazionali

Proseguono le iniziative della Commissione europea per la creazione dell'Unione energetica, con particolare attenzione alle interconnessioni elettriche e del gas. Oggi 15 paesi dell'Ue e della Comunità dell'energia dell'Europa centro-orientale e sud-orientale hanno firmato un memorandum per accelerare la costruzione dei collegamenti infrastrutturali mancanti nel settore del gas e per affrontare le restanti questioni tecniche e regolamentari che minacciano la sicurezza dell'approvvigionamento e ostacolano lo sviluppo di un mercato dell'energia pienamente integrato e concorrenziale nella regione. Il memorandum di intesa, si legge in una nota Ue, è stato firmato a Dubrovnik e prepara la strada per una più stretta integrazione dei mercati dell'energia dell'Ue e della Comunità dell'energia. Al centro del memorandum, non solo la costruzione di nuovi gasdotti ma anche l'uso ottimale delle infrastrutture esistenti, ad esempio consentendo il flusso inverso. Tra le priorità assolute, il gasdotto Tap, il terminale Gnl in Croazia e il relativo sistema di evacuazione, il rafforzamento del sistema in Bulgaria e Romania, l'interconnettore tra la Grecia e la Bulgaria e tra la Serbia e la Bulgaria. Come stabilito in febbraio a Sofia, lo scopo è che ciascuno Stato membro della regione abbia accesso ad almeno tre fonti di gas diverse.

Fonte: Staffetta Quotidiana 

Tag Clouds

 

Ultime notizie

“Il governo riapra il tavolo con le imprese per l’energia”

Noi imprenditori non siamo contro la decarbonizzazione. Anche le aziende energivore pensano che la sfida della transizione ambientale possa essere un’opportunità di crescita, ma vogliamo poter competere alla pari con gli altri Paes
[leggi tutto…]

La trazione al gas delle aziende energivore necessita d’incentivi

Il gruppo tecnico energia di Confindustria si prepara a riaprire il tavolo di confronto con il Governo. L’obiettivo è di trovare un confronto con il Ministro dello sviluppo economico Patuanelli già entro la fine dell’anno
[leggi tutto…]

Sale a 100 miliardi il fondo per finanziare il Green new deal

Doveva essere approvato l’11 dicembre prossimo, ma dopo l’annuncio della nuova presidente della Commissione Europea, von der Leyen che, invece dei 35 iniziali, punta a mobilitare 100 miliardi di euro per finanziare la transizione verso un&rsqu
[leggi tutto…]