Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gas Intensive, bene l'Arera sulle tariffe gas
06/03/2020 - Pubblicato in news nazionali

“L'Arera ha opportunamente ribadito ieri in Parlamento la necessità di una riforma dell'attuale assetto normativo europeo in materia di tariffe per l'accesso alle infrastrutture di trasporto europee e la necessità di interventi correttivi nel breve periodo. E' ciò che l'industria chiede da tempo. Le norme attuali consentono di imporre costi sproporzionati su chi ha necessità di importare e quindi trasportare gas, come è il caso del sistema Italia. In tal modo si mina la competitività delle nostre imprese. Ci auguriamo che questo monito dell'Autorità sia raccolto in maniera unitaria dal Governo e che questo si attivi presso le opportune sedi europee per una rapida correzione delle attuali disfunzioni del sistema”. Così Paolo Chulicchi, presidente del Consorzio Gas Intensive, ha commentato l'audizione informale di ieri dell'Arera presso le Commissioni congiunte 10ª Senato e X Camera sul recepimento della nuova direttiva gas . Il Consorzio Gas Intensive, prosegue la nota dei grandi consumatori industriali di gas, "ha da tempo denunciato le politiche di quegli Stati membri che hanno l'effetto di incrementare le tariffe exit di trasporto del gas verso l'Italia e stanno così caricando sul consumatore italiano dei costi impropri. Nonostante il calo dei prezzi, in Italia continuiamo a subire un differenziale di circa 2,5 c€/m3 rispetto al nord Europa, dovuto anche alle tariffe di trasporto. Esso incide percentualmente di più quando i prezzi sono in calo", conclude Gas Intensive.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]

Riad: <<Chi punta contro il petrolio si farà male>>

Da un lato la domanda di petrolio che fatica a recuperare i livelli pre Covid, dall’altro le disciplina sui tagli di produzione che dopo mesi di estremo rigore è tornata a vacillare.
[leggi tutto…]